Read Set Me Free by Daniela Sacerdoti Online

set-me-free

In London, Margherita’s marriage has slowly been falling apart since her little Lewis’ birth, a surprise baby much wanted by her but not by her husband. To add to her problems, her adopted daughter, Lara, is going through a rough patch and all of a sudden she’s gone from quiet and introverted to constantly angry, burdened by the unhappy memories of her early childhood. TheIn London, Margherita’s marriage has slowly been falling apart since her little Lewis’ birth, a surprise baby much wanted by her but not by her husband. To add to her problems, her adopted daughter, Lara, is going through a rough patch and all of a sudden she’s gone from quiet and introverted to constantly angry, burdened by the unhappy memories of her early childhood. Then Margherita’s husband, Ashley, suddenly announces he needs a break from the marriage and from family life. He couldn’t have chosen a worse time, just when Lara needs him most.As Margherita struggles to come to terms with what’s happening to her, she decides that maybe this is the chance for Laura to spend some time away from London, and for her mother and daughter to reconnect. So, together with three-year-old Lewis, they decide to spend the summer in Glen Avich, where Margherita’s mum and stepfather have opened a coffee shop, La Piazza. To keep herself busy, Margherita agrees to help Torcuil Ramsay get his crumbling estate in order, with Lara’s help. And as her plan begins to work, Lara increasingly finds peace in the beautiful house and its huge library, and in a new friendship with a mysterious local boy, Mal.And as Margherita discovers, Glen Avich can have a strange effect on people and soon her heart is reawakened by shy, awkward Torcuil in a way she’d never thought possible again. But Mal is hiding a secret, and the summer won’t last forever . . ....

Title : Set Me Free
Author :
Rating :
ISBN : 24951689
Format Type : Kindle Edition
Number of Pages : 256 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Set Me Free Reviews

  • Ana
    2018-11-27 13:58

    Originally posted on This Chick Reads*Copy provided by publisher in exchange for an honest review*'Set Me Free' is the 6th novel by Daniela Sacerdoti and one I've been waiting for eagerly ever since I found out she's writing a new Glen Avich book. In a short time span of just 4 years, Ms Sacerdoti has written 3 standalones (among which her latest 'Set Me Free') and the Sarah Midnight Trilogy. However, despite being standalones, 'Watch Over Me' (her debut), 'Take Me Home' and 'Set Me Free' are all set in beautiful Glen Avich, a lovely place in Scotland. Another thing in common is the fact that some of her characters make an appearance in each next book, connecting these 3 novels in a very unique way. Having read almost all of her novels, I can say Ms Sacerdoti is a talented writer and pours her soul into her books, creating magical places and transporting you to a time and place you don't want to leave. Each of her books contains a certain paranormal element, entwined in a fantastic way with the main story. It's just about the right doze of magic getting you hooked and making you turn the pages.The story in 'Set Me Free' is centered around Margherita, a 38 year old mother and wife. She's married to Ash, a guy who's the most nonsupporting, irritating, self-centered bastard, yet she does her best to save her marriage. The thing is she's not even aware of how cold and cruel he is until she's pregnant. Despite going through a rough period, not being able to conceive and adopting a 6 year old girl, Lara, Ash is not pleased and happy about the pregnancy. As you can imagine, just reading about these parts and the dialog between Ash and Margherita, made me feel so angry, I honestly wanted to smash my kindle. But at the same time I am aware people like this exist, low, egoistical bastards who think their say is the alpha and omega of everything. But the day Margherita decides to go to Glen Avich and see her mother, bringing her kids with her, changes everything.'Set Me Free', for me, had its good and bad moments. It's a short and easy read you can finish in one sitting. The setting is amazing, being back to Glen Avich in summer time was truly refreshing and I loved Ms Sacerdoti's description of the place. I was also happy to see Inary back (the main heroine from 'Take Me Home' and see that she's doing great and is very successful in her writing. Lara, the daughter seemed a bit too mature for her age, but considering the fact she knew she was adopted and doesn't have the best relationship with her step dad, Ash, I could understand her being very serious sometimes. But I loved the fact she's into books and dreams of becoming a writer or a teacher one day. Torcuil (how do you really pronounce his name?) was an OK character, nice and cared about his family and friends. But despite rooting for love to win, as a fictional character he didn't conquer my heart. As for the main character, Margherita and her ups and downs, I'm slightly confused. She did annoy me at times and I certainly couldn't understand her putting up with Ash, but at the same time I could feel she's trying to make things right. She's a great mother and very interested in her kids' lives and how they feel about everything. But she did make me want to give her a bit of a shake, at times. That I admit.Overall, 'Set Me Free' was an enjoyable read, though not my favorite by Ms Sacerdoti. I was happy to meet new characters, see some of the old ones, and generally be back to Glen Avich. If you're into romance with a bit of supernatural and magic, I do recommend checking it out.

  • Toglietemi tutto, ma non i miei libri
    2018-12-02 11:45

    Il libro è raccontato dal punto di vista di Margherita, a eccezione di alcuni capitoli che vedono protagonisti Torcuil e Lara.Ho trovato la narrazione davvero ottima, la storia, invece, non è delle più originali.Ho letto con piacevole trasporto questo romanzo dalle fantasiose sfumature, è stata una lettura leggera, deliziosa e rilassante.Recensione:http://chelibroleggere.blogspot.it/20...

  • Il confine dei libri
    2018-11-26 12:39

    Ciao a tutte,oggi vi parlo di un romanzo appena letto, "Amore, zucchero e caffè" di Daniela Sacerdoti, uscito giusto un mese fa con la Newton Compton. Margherita è sposata da dieci anni con Ash, durante tutto il loro matrimonio non sono riusciti ad avere dei figli, così adottano Lara, una bambina dal passato difficile in cerca di tanto amore. Ash era contrario ma capisce il desiderio della moglie. Adesso Margherita è incinta e mentre lei percepisce tutto come un miracolo, il marito lo liquida come un " inconveniente" e suggerisce alla moglie di sbarazzarsene.Ash non è un uomo cattivo, è solo troppo concentrato su sé stesso e sul suo lavoro, è come un fantasma nella vita di sua moglie e non riesce ad essere padre. Inoltre è succube della madre, una vera vipera che non ha mai accettato Margherita. Si pente presto di aver suggerito alla moglie di abortire e decide di seguire con lei la gravidanza, ma quando scopre che il nascituro sarà un maschio, mentre lui si era convinto fosse una femmina, si allontana di nuovo e ritorna a essere un fantasma per la sua famiglia. Margherita sopporta sperando tempi migliori, ma il nuovo nato ha ormai tre anni e cerca il consenso del padre come un cucciolo abbandonato. Margherita è esausta di questa situazione e un giorno, dopo una lite col marito a causa della madre di lui, lo caccia di casa.Riconosce di aver annullato sé stessa in tutti gli anni in cui ha cercato di mandare avanti la vita coniugale, non si ritrova più nelle cose della sua casa. Tutto è anonimo e niente parla di lei.Ha bisogno anche lei di cambiare aria e così, una volta arrivata l'estate, carica bimbi e bagagli in macchina e si reca in Scozia dalla madre che gestisce un bar in un piccolo paesino, GLen Avich, col suo compagno. Lara è felice del cambiamento, ha ormai 15 anni e la voglia di ricominciare in un posto dove nessuno la conosce e la tratta con pietà o la scansa con paura. Affida tutto al suo diario e sogna di diventare scrittrice. Nel frattempo Margherita trova una piccola occupazione per passare l'estate, lavorando come governante presso il castello Ramsey Hall di un giovane aristocratico, professore di lettere, Lord Torcuil Ramsey. La sintonia tra i due è subito palese, ma Margherita è ancora una donna sposata e disillusa e Torcuil ha il cuore in stand by a causa di un amore che lo ha distrutto.Inoltre Ash torna alla carica pretendendo che moglie e figli tornino a Londra con lui. Come finirà? E quale sarà il mistero che aleggia per tutto il romanzo? Dividerei la storia in due momenti. Il primo che descrive la vita matrimoniale infelice di Margherita e il secondo che testimonia la rinascita di una donna che prende in mano le redini della sua vita. In più c'è una specie di sotto trama che riguarda Lara. La prima parte non mi ha entusiasmata molto, ad onor del vero. E' lenta e piatta, una lista in ordine cronologico di eventi che portano la protagonista alla decisione di lasciare il marito. Quando scrivo lista intendo proprio quello, un susseguirsi di eventi senza alcun coinvolgimento emozionale e mi ha quasi fatto perdere la voglia di leggerlo, ma per fortuna non l'ho fatto. Dico per fortuna perchè poi, nella seconda parte, il romanzo sboccia così come le vite di Margherita e dei suoi bambini. Nel momento in cui ci spostiamo in suolo scozzese tutto cambia, trasformandosi in una storia ricca di emozioni, sentimenti, speranza e mistero. La lettura diventa scorrevole ed interessante, ti tiene attaccata alle pagine fino alla fine, lasciandoti senza fiato in alcuni tratti e facendoti battere il cuore in altri. L'atmosfera scozzese rende tutto molto affascinante e la sotto trama che riguarda Lara ci riempie di curiosità. Fate attenzione al Prologo, a proposito!Solo alla fine ho capito come fosse legato alla storia. A parte la difficoltà iniziale, ho apprezzato molto il romanzo, quindi provate a leggerlo e non arrendetevi alla prime pagine, quello che avviene nella seconda parte vi compenserà del piccolo sforzo. Alla prossima.

  • Live Love Read Repeat
    2018-12-13 17:01

    Ed eccomi di nuovo a Glen Avich.Anche tra le pagine di "Amore, zucchero e caffè" ho amato questo posto, sentendo l'odore della pioggia, i vocii per le strade, il profumo del mistero, come fossi lì.Stavolta l'attenzione si è spostata su Torcuil, il cugino di Inary che abbiamo già conosciuto precedentemente in "Se stiamo insieme ci sarà un perché", Margherita e Lara. Sono proprio loro, infatti, a condurre, grazie al Pov alternato, la narrazione. Lara, a differenza di sua madre e di Torcuil, lo farà scrivendo un diario, Kitty - Sì, proprio come quello di Anna Frank- e rendendoci partecipi di tutto il suo buio passato.Ogni protagonista vive una sua storia a sè che, inevitabilmente, si intrecciano tra loro. Margherita, infatti, vive la separazione dal marito trasferendosi da sua madre a Glen Avich e portando con sé i suoi figli, Lara e Leo.Torcuil, come sappiamo, ha sempre vissuto lì, ma adesso vediamo l'animo tormentato, di quest'uomo, da un amore spezzato.Ciò che ho adorato é stato vedere, anche se in secondi piano, una Inary diversa, piena di vita e sicurezze.Insomma, anche questo libro è tutto da leggere, scoprire e amare. Un turbinio di emozioni positive o meno che porteranno il lettore ad immedesimarsi in pieno nei protagonisti.Porgo di nuovo i miei più sinceri complimenti a Daniela Sacerdoti!

  • Rachel
    2018-11-23 19:01

    Another light, pleasant, yet slightly trite, read from the Glen Avich series. I don't think it was overly well written, but I'm a sucker for the Scottish highlands. This story is about Margherita, who leaves her London life to go stay with her mother in Glen Avich for the summer with her son Leo and fourteen year old adopted daughter Lara. She leaves behind her a marriage to the cold, controlling and self-centred Ash. Margherita begins working for Lord Torcuil Ramsay of Ramsay Hall, and slowly begins to rebuild their lives and find new happiness. There are more elements of ghosts and the second sight, but overall the story was just a little too easy and convenient. The supposedly difficult, troubled teen Lara seemed wonderfully mature and the mother-daughter relationship seemed incredibly simple. The winding up of one relationship and beginning of another also seemed far too straightforward. The characters were likeable but there did not seem much depth in their portrayal, their thoughts and motives were not fleshed out. Nevertheless I enjoyed the few hours I spent reading it.

  • Annuccia76
    2018-11-27 14:43

    Si torna a Glen Avich ed è sempre piacevole, sopratutto in questi giorni di grande afa. Il romanzo è così ben scritto che si riesce quasi a sentire il fresco clima scozzese. Rispetto ai precedenti capitoli c'è più malinconia, la storia è poco originale, ma il garbo di questa autrice è innegabile.

  • Fiona Macdougall
    2018-12-13 17:35

    Another wonderful storyI love these books!! I keep thinking that they can't be as good as the last one but every one is as wonderful as the one before. The fact that they can be read as single books or as a series is even better but beware, you'll be hooked by them!

  • Coline
    2018-12-01 15:35

    It is always pleasant to go back to Glen Avich and spend some time in Scotland. It is my favorite way to go back when I cannot donit in person.

  • Robby Dennis
    2018-12-10 16:33

    Always beautifully written and hard to put down

  • Susi
    2018-12-19 17:43

    Recensione presente anche sul blog Bookish Advisor http://bookishadvisor.blogspot.itQuando mi hanno proposto di leggere questo libro avevo i miei dubbi, non avevo mai letto nulla dell'autrice e non avevo ancora chiara la mia opinione circa la sua carriera di autrice all'estero ma la trama, caratterizzata da uno dei pattern che adoro per i Romance, mi ha convinto a dare una possibilità al libro e a questa autrice. Vi basti sapere che arrivata a pagina 30 non sono riuscita, neanche per un solo secondo, a lasciare il romanzo, quindi sì la mia esperienza con Daniela Sacerdoti e assolutamente positiva e che non vedo l'ora di recuperare tuti gli altri libri editi dell'autrice in Italia.Amore, zucchero e caffè è il terzo romanzo della serie di companion Glen Avich, preceduto da Ho bisogno di te e Se stiamo insieme ci sarà un perché. La serie prende nome dal piccolo paesino della campagna scozzese in cui parte della storia è ambientata, paesino dove la storia, il presente e un pizzico di mistero si uniscono per dare ai protagonisti del romanzi dell'autrice il coraggio di perseguire i propri desideri e trovare l'amore.Dire che ho amato Amore, zucchero e caffè è davvero riduttivo, questo libro l'ho adorato a dismisura tanto che ho dovuto divorarlo e gustarlo tutto in una sola volta! La protagonista è uno di quei personaggi con il quale, volente o nolente, finisci per immedesimarti e la storia, l'amore che ne è il fulcro, è così coinvolgente ed emozionante che arrivata alla fine quasi ti dispiace dire addio ai protagonisti e alla loro storia.La protagonista, la quale ci racconta la storia per la maggior parte dal suo PoV, è la giovane Margherita, insoddisfatta e disillusa da un matrimonio per il quale ha dato tutta se stessa e le sue energie. Decisa ha riconquistare la sua indipendenza e riscoprirsi, e dare ai figli la possibilità di ricominciare lontano dall'ambiente malsano di Londra e da una casa priva dell'amore sincero del loro padre, parte per Glen Avich, il paesino scozzese dove sua madre si è trasferita in compagnia del suo nuovo compagno. Qui pian piano ritroverà le vecchie abitudini, l'amore per la pasticceria che ha abbandonato anni addietro, e l'affetto sincero di un uomo, un uomo che la farà sentire speciale e desiderata come non le capitava da anni, un uomo che sembra aver attenzioni per i suoi figli che neanche il marito che ha lasciato a Londra sembrava avere.Margherita è uno di quei personaggi che adoro, mi sono immedesimata in lei, ho provato tantissima empatia per le situazioni e le emozioni che vive, ma più di tutto ho amato il suo coraggio e la sua determinazione nel allontanarsi dal marito quando si è resa di non amarlo più come una volta. Quante persone rimangono incastrate in una vita che non ritengono soddisfacente per le ragioni più disparate? Chi ha davvero il coraggio di decidere di ricominciare una nuova pagina bianca a un giorno all'altro? Margherita ha questo coraggio e non si scoraggia alla prima difficoltà ma anzi rincorre con ancora più grinta i suoi sogni e i suoi desideri, no solo per se stessa ma per le persone che ama.Il romanzo si divide tra vari PoV, c'è Margherita; sua figlia Lara, ci lascia delle deliziose e sincere pagine di diario che ho adorato leggere; e Torcuil, Lord che di nobile non ha nulla se non un'eredità ingombrante che lo porterà a conoscere Margherita e la sua famiglia.Ho adorato tutti i personaggi secondari, Torcuil è davvero delizioso, quel tipo di personaggio misto tra un bibliotecario e studioso che facilmente riesce a incantare la lettrice che ha un debole per l'intellettuale, che non sa di essere anche molto di più che un topo da biblioteca. Gentile, disponibile e incredibilmente sincero, mi ha conquistato dalla prima volta che è entrato in scena!Lara, la “Nonnina”, Leo e tutti i personaggi secondari sono davvero favolosi e ben realizzati tanto che non vedo l'ora di recuperare i precedenti libri della serie per scoprire nuove sfaccettature di alcuni di questi come Inary.Il particolare che mi ha stupito piacevolmente e positivamente è stata l'introduzione dell'elemento sovrannaturale legato alle mere leggende scozzesi sui fantasmi, non dirò di più per rovinare la sorpresa se mai deciderete di dare una possibilità alla serie. Elemento marginale ma che ha la sua importanza nello sviluppo della trama che sono sicura non deluderà nessuno dei lettori.Ma il vero punto vincente del romanzo è lo stile della Sacerdoti: elegante, sofisticato ma caratterizzato da un linguaggio semplice e per tutti che ti permette subito di entrare nella storia, appassionarti ed emozionarti solo come libri sanno fare.Personalmente non ho amato l'organizzazione della trama riassumendo alcuni eventi importanti in un veloce excursus iniziale piuttosto che utilizzare dei flashback ma nel complesso ho adorato tutto: le bellissime descrizioni del paesaggio e degli ambienti, la caratterizzazione dei personaggi, lo sviluppo della trama, e l'introduzione dell'elemento sovrannaturale capace di dare originalità alla storia narrata.4 Stelle

  • Silvia
    2018-12-06 13:37

    Recensione presente nel blog www.ragazzainrosso.wordpress.com4,5 stellineMargherita vive a Londra, è sposata con Ash e ha una figlia adottiva, Lara. La sua vita sta per cambiare quando, dopo tanti anni d’inutili tentativi, scopre di essere incinta. Se per lei questo evento è un’immensa gioia, non è lo stesso per Ash, il quale inizia a essere sempre più distante man mano che i mesi si susseguono e persino quando il bambino diventa una creatura in carne e ossa. Delusa dall’uomo che ha scelto come marito e preoccupata dalle violenti reazioni rabbiose di sua figlia, Margherita decide di allontanarsi per l’estate e di trasferirsi a Glen Avic, un paesino scozzese, dove vive sua madre e il suo patrigno. Sarà lì, in un clima così diverso dal caos della città che la giovane Lara ricomincerà a sorridere e Margherita a ritrovare se stessa, grazie anche a Torcuil, professore universitario di Storia e proprietario di un’immensa dimora simile a un castello infestato.“Una volta Leo aveva disegnato la nostra famiglia: c’eravamo io, lui e Lara, tre figure stilizzate sotto un albero punteggiato di mele, e lontano, in un angolo, c’era il papà.”Il romanzo può essere suddiviso in tre parti: l’infelicità di Margherita; la crisi di Lara e la vita idilliaca a Geln Avic. L’autrice riesce a sviluppare numerose sottotrame e ad amalgamare tematiche e generi come se si trattasse di un impasto per dolci, passione mai definitivamente sopita di Margherita.Ciò che spicca sin dalle prime pagine dell’opera è la scelta di tematiche di forte impatto quale il desiderio di maternità, l’adozione, l’assenza della figura paterna, l’inadeguatezza adolescenziale generata dai cattivi giudizi dei compagni di classe sino alla rinascita passando per il paranormale.I personaggi sono ben caratterizzati e vengono presentati al lettore attraverso un ritratto a tutto tondo che comprende tratti fisici e soprattutto comportamentali.Margherita è una donna delusa dal suo matrimonio. Per lei che tendenzialmente ha un’indole fragile non è affatto semplice vivere accanto a un uomo che diviene ogni giorno più distante e che non esita a pronunciare frasi di offesa nei confronti dei figli. Partire è sì una forma di evasione dai problemi della quotidianità ma anche una richiesta di aiuto, un voler cercare uno spiraglio di vita migliore, una luce in fondo a quel buio tunnel che è diventata la sua esistenza. Sempre sulla difensiva, Margherita si lascia incantare dal fascino della tranquillità, dal calore familiare e dalle fattezze di Torcuin.L’uomo sente il bisogno di tornare a Glen Avic ogni weekend per una strana forma di attaccamento alla casa di famiglia. L’incontro con Margherita, avvenuto per caso, è destinato a ripetersi per uno strano gioco del destino che lo porterà, dopo tanto tempo, a fidarsi nuovamente di una donna e a rivelare il segreto che contraddistingue la sua famiglia.Vi è infine Lara, ragazzina con la passione per i libri in piena crisi adolescenziale, vittima delle battutine dei compagni di classe e per questo emotivamente a pezzi. Allontanarsi da Londra è per lei sinonimo di fuga dai problemi e speranza di giorni lieti. Sarà proprio qui che la giovane reimparerà ad avere fiducia in se stessa e nelle proprie capacità, grazie anche all’aiuto di un misterioso ragazzo.L’autrice si serve di uno stile semplice e fluido, caratterizzato dall’alternanza di voci narrative e di generi letterari, così da avere sempre sui suoi personaggi l’attenzione del lettore.Un’opera che è allo stesso tempo saga familiare, paranormal e romanzo di formazione. Una lettura piacevole e dalla quale è difficile staccarsi. Un romanzo sulle seconde occasioni.

  • CrazyForRomance
    2018-12-12 12:34

    Bisognerebbe aggiungere una categoria alla descrizione: questo libro è droga.Perchè se lo inizi non lo molli più fino all'ultima pagina!Sei curiosa di sapere se la protagonista avrà finalmente una gioia e non vedi l'ora di conoscere i suoi sentimenti con Ash e Torcuil!Nella prima parte iniziamo a conoscere la coppia sposata composta da Ash e Margherita genitori di Lara, ragazza adottata e di Leo, figlio naturale nato dopo una vita di sterilità(si credeva).Ash è un padre che però vorrebbe non esserlo; mi spiego meglio: lui vuol bene alla moglie e ai figli ma se non esistessero vivrebbe lo stesso. Era contrario all'adozione della ragazza e con lei non instaura un bel rapporto; non la capisce, non ci prova nemmeno e da tutte la colpe alla moglie se la figlia ha scatti d'ira o si comporta male. Con il figlio naturale ancora meno, basti pensare al fatto che Leo disegna la famiglia (la madre e la sorella) unita sotto un albero ed il padre disegnato in un angolo del foglio, lontano e distante.Ash non prova nemmeno a mettersi in discussione e crea un muro di ghiaccio tra lui e Margherita.La moglie sognava una famiglia e ora si ritrova un uomo fantasma, uno sconosciuto.Ascoltare i pensieri della donna, vivere con lei la crisi è davvero doloroso; mi sono trovata in lacrime perchè leggendo pensavo alla forza delle mamme, delle donne, che crescono i figli senza aiuto anzi, con ostacoli. Margherita è una mamma fantastica; soffre moltissimo ma per Lara e Leo c'è sempre, ha parole d'amore e gesti dolcissimi e io l'ho amata dal primo istante, da quando si accorge di essere incinta ed Ash le propone di abortire, lei non si ferma neppure ad ascoltarlo, o quando Lara viene sospesa a scuola, lei sola riesce ad aiutarla, a capirla a punirla ma con logica. Margherita è quella madre che resta infelice pur di tenere unita la famiglia.In questa parte iniziamo a conoscere anche Lara e si comincia a capire molto delle sue ombre interiori che le logorano l'anima.La svolta avviene quando Margherita decide di cambiare aria per l'estate e raggiunge la madre a Glen Avic, un paesino freddo della Scozia.Questa sarà la scelta migliore che la donna potrà fare; la nonna è adorabile con i nipoti, Lara rinasce e conosce ragazzi che non si comportano da bulli ma da amici veri, da il suo primo bacio e capisce che la scrittura è il suo futuro, vede finalmente la madre felice e di conseguenza anche lei ne giova. Margherita ha una madre-amica che la sprona a vivere e nel frattempo trova lavoro sia come pasticcera(sua grandissima passione) e sia come governante in una tenuta di famiglia.Lei credeva di dovere aver a che fare con un vecchio nobile con accento aristocratico e completi scozzesi invece si trova davanti un giovane ed affascinante Torcuil.L'uomo è un professore con il cuore a pezzi e non vi sto nemmeno qui a spiegare che appena iniziano ad interagire, conoscersi ed apprezzarsi fanno faville.Entrambi sono due fantasmi di quello che erano; giovani pieni di sogni e speranze ma insieme hanno la capacità di rispolverare emozioni come la passione, la voglia di ridere e l'entusiasmo che li rendeva felici.Il viaggio in Scozia però è una vacanza, un'estate Farfalla come dice Margherita e al termine del periodo si apriranno crepe profonde e nuovi orizzonti. Continua su CrazyForRomance

  • Joanne
    2018-12-05 12:43

    Set Me Free is the third book is Daniela Sacerdoti's Glen Avich series - there are now four books. I had read the previous two a while ago and couldn't really remember much of the plots, just that I had enjoyed them, but you can easily read this as a standalone. This was such an enjoyable book. Margherita has separated from her husband and taken her children to Glen Avich to spend summer with her mother. Torcuil Ramsay is the lord of the manor though not the crusty old man Margherita was visualising. Along with a rather touching romance between two people learning to love again, there is more than a hint of the unexplained. Who wouldn't want to live in Glen Avich? It sounds such a beautiful place where people and the descriptions are so atmospheric. There is quite a focus on food which may have you heading for your baking books, with Margherita's mother owning a coffee shop and Margherita herself being a pastry chef. (And the good news is you can download a free recipe book featuring some of the delicious bakes mentioned in the book.) Set Me Free is an emotional, captivating book which I found a very calming read. Daniela Sacerdoti has a new series coming out next year and I'll certainly be looking out for it. Her writing is so beautiful and warm.

  • Shaz Goodwin
    2018-11-26 16:01

    Having enjoyed Watch Over Me (2011) and Take Me Home (2014), when Black & White Publishing asked me to take part in the blog tour for Set Me Free I couldn't resist.The story begins with a prologue of a soldier's reflection of war. Experience of Dani's writing meant I was watching out for this as the story progressed.Cracks begin to appear in Margherita and Ash's marriage when she falls pregnant. Ash (45), workaholic and with a cold and unemotional mother calls the pregnancy a 'bad situation.' Seeming to come round after the scan, things start falling apart even before Leo's birth. There comes a time when Margherita sees she's been living her life for him and not for herself.As soon as they arrive at Glen Avich it starts working its magic. Daughter Lara blossoms and the weight falls off of Margherita's shoulders. Margherita has to make more than one decision ...I enjoyed the format of Set Me Free. Margherita and Torcuil (Lord Ramsay) narrate in the first person and Lara's feelings are shared in diary format. I prefer first person narratives as I find it easy to identify with the characters and feel their emotions. I also liked the relevant sub titles for each chapter. This gave the story a poetic feel.Dani has the archetypes of her characters spot on. Ash and his forever trying to please his mother but never managing to; the vulnerability of adopted Lara; the emotional scars and absent-mindedness of Torcuil. Readers of any age will be able to identify with them.It was great being back in Glen Avich. Inary (lead character in Take Me Home) has a part to play as Torcuil's cousin and also as a mentor for Lara. It felt like saying hello to an old friend. Peggy is still in the village and holds the history of Glen Avich in her mind. La Piazza, the coffee shop that Margherita's mum and step-dad owns is perfect for the plot (there's a *free* recipe book, details after my review) . I loved the smells, the creativity and nurturing. It feels authentic with Dani using her Italian heritage for the recipes and meaning of food. The riding stables also have a part to play in building Lara's confidence.The romance gave me shivers. It's soul meeting soul, deep and sensual. The soldier in the prologue? I loved the way this ties into the plot with Lara and Torcuil. Dani's writing is so beautiful I get carried along and before I know it, I've reached the end of the story. I do hope there will be more novels set in Glen Avich.I would like to thank the publishers for providing a digital copy in exchange for an honest review.

  • Kelly
    2018-11-22 13:37

    I would like to thank Janne at B&W publishing for sending me a copy of Set Me Free in exchange for an honest review and for allowing me to be part of this blog tour.Set Me Free is the first book of Daniela’s I’ve read and it certainly will not be the last. The book starts with Margherita and Ash’s marriage beginning to show cracks. Margherita’s pregnancy only seems to divide them further, the tenuous relationship with Ash’s mother making their relationship even more fragile. Then one day Margherita finally realises she has not been living her life, she has been living the life Ash wants. She makes the decision to take a break from her marriage and this ultimately leads to her and he children arriving in Glen Avich to stay with her mother for the summer.Glen Avich comes across early on as a magical place. Margherita seems to come out of herself, her teenage daughter blossoms and the whole family seems to be much happier and content. Then Margherita meets Torcuil; leading to her having more than one decision to make.I really enjoyed Set Me Free, I loved how the story of Margherita and Torcuil is told in the first person, allowing myself as the reading to really experience and feel what they are feeling. I enjoyed Lara’s dairy entries and gaining her perspective on events and situations, seeing her blossom in to this beautiful young lady despite her troubled past.The characters were beautifully described as was Glen Avich, it meant the whole place came alive and I was easily able to imagine the scenes. The characters were easily relatable and I found myself experiencing their emotions along with them. I could not help but fall in love with Torcuil, Margherita and Lara, each are unique characters. Daniela easily made them live up to their stereotypes, especially Ash, the mummy’s boy.I am awed at the prologue of the solider and how Daniela managed to weave this into the current story. Set Me Free flowed with ease from past to present, among the different characters and the diary entries.This is a truly compelling read, I loved this book and could not get enough, with it rich and beautiful descriptions and fascinating characters it was obvious this was a magical book. The romance and emotion oozes from the page. This is definitely a book to read, this is a book that blew me away.

  • Carina
    2018-12-17 13:41

    The opening chapters of this book gripped me in the way only the despair of a good and loving person can. Although at times I felt angry with the protagonist, I know how easy it is to get stuck with something, thinking that you do not have any other choice. ☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆Synopsis:"Margherita lives in London with her family, and although the introduction to the characters and her life seem ok at first, slowly the idyllic image cracks and breaks at the seams. Her marriage to Ash is slowly deteriorating after the birth of little Leo* who is their first child. They already have Lara who was adopted from a difficult and traumatic childhood, when they could not conceive naturally. However Leo is clearly unwanted in Ash's eyes and Lara starts to struggle with memories from her childhood, becoming increasingly violent and angry.They put a time-out on marriage, and Margherita decide to spend the summer in Glen Avich, where Margherita’s mum and stepfather have opened a coffee shop, La Piazza. Margherita soon looks for a job when she has arrived and agrees to help Torcuil Ramsay keep his crumbling estate in order, and as she does she finds him both charming and different. Lara mellows down and enjoys life again and befriends the elusive boy Mal. "* [The synopsis says the son's name is Lewis, however the book always refers to him as Leo? Got a little confused at that!] ☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆☆I loved this book, although it feels so filled with confusion and hard decisions that I unknowingly sat on the edge of my seat nearly screaming for the characters to make the right choice, I suppose I emotionally invested in the story so much I felt part of what they were going through.I also liked the "supernatural" edge to the story, although ever so slightly out of place it felt ok that it was a part of the stories. I would recommend reading this in your sofa with a huge cup of something nice and hot to drink, its one of those hot-chocolate-books :)

  • Ornella Calcagnile
    2018-12-18 17:58

    Recensione completa su Peccati di PennaAmore, zucchero e caffè è la storia di una donna che rinasce. Margherita, la protagonista è follemente innamorata di suo marito e nel suo piccolo è felice anche se ha rinunciato al lavoro e sembra vivere in funzione del partner, almeno così è fino alla presa di coscienza. L'amore l'ha accecata e quando Ash mostra il suo egoismo e la sua vera indole quell'amore si sgretola poco alla volta, partendo da una piccola crepa, che si allarga man mano distruggendo ogni buon sentimento.Cosa scatena la rottura? Il desiderio di famiglia di Margherita che resta miracolosamente incinta. Ma Ash vuole tutte le attenzioni per sè e già aver una figlia adottiva per lui sembra essere un peso... un nuovo pargolo non era decisamente il benevenuto nei suoi piani.La separazione, anche solo per chiarirsi le idee è inevitabile e Margherita si trasferisce dalla madre a Glen Avich dove non solo lei ritrova se stessa e la gioia, ma anche i suoi figli recuperano una serenità persa da tempo. La prima parte del romanzo è quella che mi ha colpito maggiormente perché ho vissuto il malessere di Margherita, i suoi sentimenti scontrarsi tra loro, la felicità e il dolore mescolarsi e ribollire. Queste sensazioni mi hanno molto colpita....continuaBlog | FB |Twitter | IG 1| IG 2 |Tumblr | Pinterest |

  • Sonya Alford
    2018-12-06 15:56

    I was sent a copy of this book by the publisher in return for an honest review.Margherita’s marriage seems to be falling apart. After trying for a baby and not having any success, Margherita and Ash decide to adopt a child. A few years later Margherita eventually falls pregnant and is naturally over the moon. However, her husband doesn't seem to be very pleased with her news and is of very little support to her.Needing a break and some time away to think things through, Margherita decides to spend the summer in Glen Avich where she can help out at her mum’s new coffee shop. She also feels that she needs to spend time reconnecting with her adopted daughter and young son. Glen Avich can have a very strange effect on some people and when Margherita starts working for Torcuil Ramsay at the rather neglected Ramsay Hall things begin to change. Margherita finds that she is happy and Lara begins a new friendship with a local boy called Mal. But there is something about him that just doesn’t add up.I thoroughly enjoyed 'Set Me Free' from start to finish. The prologue which was set in 1916 had me totally intrigued. Daniela Sacerdoti writes beautifully. I thought her descriptions of the characters and Glen Avich were wonderful. Most of the characters were really likeable. Margherita was just so lovely and kind. Lara had had a very difficult time of things at the start of her life and Margherita gave her buckets full of love and lots of understanding. Maybe Ash simply found it hard to be a proper dad, I don’t know, but he sure didn’t deserve to have Margherita as his wife. I absolutely loved the sound of Ramsay Hall and I felt as if I was in there with the characters. How I would love to have explored all the rooms and spend time in the library surround by all those lovely books.Some of the cakes and biscuits which were baked for the coffee shop sounded scrumptious.'Set Me Free' is a story of love, loss, hope and pastures new.

  • Veronica
    2018-11-23 16:36

    E' difficile staccarsi da questo libro!Le pagine scorrono una dopo l'altra, senza mai annoiare.La trama è ben sviluppata e i personaggi sono caratterizzati bene.Ho adorato Torcuil (beh, nome a parte), è dolce e tenero, un vero gentiluomo.Carinissimo con i suoi momenti di imbarazzo e nervosismo.Anche Margherita mi è piaciuta: il bene infinito che prova per i figli e la sua famiglia, la sua passione per la cucina, il voler lottare fino alla fine per salvare il proprio matrimonio.Invece ho odiato profondamente Ash, quante frasi crudeli sono uscite dalla sua bocca!Sono abituata a leggere libri con scene hot molto spinte ed ecco qui... non ce ne sono proprio! C'è un piccolo momento di intimità tra Margherita e Torcuil, ma viene descritto in due righe senza dire nulla. Ecco avrei apprezzato qualcosina di più su questo fronte, ma in definitiva è un libro che consiglierei!

  • Kelly
    2018-12-03 15:39

    I love Daniella's books and this one is no different. I loved the characters - especially Lara, Margarita and Torcuil - how do you pronounce his name??! The only one I really disliked was Ash - right from the beginning when she told him she was pregnant and he reacted coldly and all the way to the end with the words he said to Lara. Lara and Mal - now I'd guessed about them from the beginning as I know that Daniella likes to add a supernatural element to her books, even though I'd guessed it it was still lovely to read about their friendship developing and when Lara understood why he had to go away it was quite poignant. It's an easy type of read, something you can pick up at your leisure and get straight back into - perfect for a holiday read or between more intense books.

  • LeggerePerSognare
    2018-11-21 13:49

    qui la mia recensione http://booksdreamer.blogspot.it/2017/...

  • Books n AllJill Burkinshaw
    2018-11-22 10:35

    There is something about Daniela Sacerdoti's books that I absolutely love. As a rule I read Thrillers and Contemporary Fiction but this is the 3rd Glen Avich book I have read and I have loved them all. They all have a spiritual theme in the background but this is very well written. I am not a full believer of the spiritual world but I do think something else exists. Daniela puts this across in a totally believable way in all her books and I wasn't disappointed this time. An absolutely lovely book romance without the need for erotic sex scenes. Cant wait for the next book.

  • Lisa
    2018-11-30 11:00

    Another lovely simple tale from the author of the Glen Avich series. Nice characters and fabulous setting in the Scottish highlands all lend the way to a good read by the fire on these damp and cool autumn evenings. The continued theme of slightly supernatural elements sets the series apart from a straight forward love story. I will look forward to the next book.

  • Jo
    2018-12-18 13:02

    Maybe I should have read the first two books in the series before starting this one! Liked the writing style and the setting of Glen Avich - maybe because I live in the Highlands myself. Enjoyed the characters but wasn't expecting the 'beyond the grave' part although I have read this is the authors style. I will go back and read the two earlier titles.

  • Isabell Melvin
    2018-12-08 13:52

    I love the Glen Avich series with its beautiful loch and the amazingly warm setting it takes place in. Scaredoti always blends in real life issues with a touch of the supernatural/ghostly with such finesse. I preferred the main character in this story to that of her previous one "Inary". Definitely an honest emotional struggle that was captured.

  • Elizabeth Addison
    2018-12-01 11:41

    I just loved this book and from the moment I started reading I just could not stop.Being Scottish and far from home it made me feel quite homesick and I could just imagine the fresh air and the countryside.Would recommend this story to all with a romantic heart, and felt the characters portrayed in this book were deserving of their happy ending except for Ash who got his just desserts.

  • Hayley
    2018-11-22 13:32

    Great read Read this after reading book 1.liked the story probably would have liked more spirit stuff like the first book but the love story is nice so made up for it. Will be reading more books from Daniela sacerdoti. :)

  • Marta
    2018-12-15 11:42

    La recensione è presente nel mio blog:http://voglioesseresommersadailibri.b...

  • Amanda Clark
    2018-12-11 12:56

    SuperbI'm now addicted to these Glen Avich stories. Love the characters, the setting and the writing. Simply a joy to find a series of books that I can immerse myself in.

  • Nicky
    2018-12-16 11:46

    BeautifulI loved this book so beautifully written it is a real page Turner and the characters so real. Highly recommended.