Read Momenti di trascurabile infelicità by Francesco Piccolo Online

momenti-di-trascurabile-infelicit

Dopo il grande successo di Momenti di trascurabile felicità, Francesco Piccolo torna a raccontare l'allegria degli istanti di cui è fatta la vita, ma questa volta prova a prenderli dalla parte sbagliata. Setacciando le giornate fino a scoprire come ogni contrattempo, anche il più seccante, nasconda qualcosa di impagabile: una scintilla folgorante di divertimento e di vitalDopo il grande successo di Momenti di trascurabile felicità, Francesco Piccolo torna a raccontare l'allegria degli istanti di cui è fatta la vita, ma questa volta prova a prenderli dalla parte sbagliata. Setacciando le giornate fino a scoprire come ogni contrattempo, anche il più seccante, nasconda qualcosa di impagabile: una scintilla folgorante di divertimento e di vitalità. Che si tratti di condividere l'ombrello con qualcuno, strappandoselo di mano per gentilezza fino a ritrovarsi entrambi bagnati fradici. O di ammettere che non ci ricordiamo più niente di quello che abbiamo imparato a scuola, che le recite dei bambini sono una noia mortale, e che non amiamo i nostri figli nello stesso modo, semplicemente perché sono diversi. Per non parlare dell'obbligo morale di farsi la doccia appena si arriva ospiti da un amico, che se ne abbia voglia o meno - in fondo soltanto per rassicurare l'altro sul fatto che ci si lava. Oppure delle persone troppo cortesi che ti tengono aperto il portone, costringendoti ad affrettare il passo. Ciascuno sperimenta ogni giorno mille forme trascurabili (e non irrilevanti) di infelicità. Ma sorge il dubbio che sia «come i bastoncini dello shangai: se tirassi via la cosa che meno mi piace della persona che amo, se ne verrebbe via anche quella che mi piace di più»....

Title : Momenti di trascurabile infelicità
Author :
Rating :
ISBN : 9788806225421
Format Type : Paperback
Number of Pages : 143 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Momenti di trascurabile infelicità Reviews

  • Simona
    2019-01-12 05:58

    Questa è la mia prima e ultima esperienza con Francesco Piccolo. "Momenti di trascurabile infelicità" non è né un romanzo né una raccolta di racconti. Sono semplicemente momenti, attimi, istanti di vita, di vita quotidiana. Sono i momenti, le situazioni vissute da Piccolo nella sua quotidianità, con gli amici, la famiglia, la moglie e le normali situazioni del quotidiano. Lo stile si caratterizza per frasi banali, troppo semplici ed elementari. Sinceramente, non ho capito quale fosse l'intento dell'autore nella stesura del libro. Se il suo intento era quello di non prendersi troppo sul serio, vivendo la vita con leggerezza, ha sicuramente centrato l'obiettivo, in caso contrario, l'intento rimane un rebus.Invece di "Momenti di trascurabile infelicità", il titolo più adatto avrebbe dovuto essere "Momenti di totale noia" che forse, avrebbe attratto maggiormente l'attenzione.

  • Aleksandra
    2019-01-02 07:19

    "Tutte le volte che mi diranno: era meglio "Momenti di trascurabile felicita'". Infatti.

  • Martola
    2018-12-22 12:00

    "Ti chiedono se hai visto quel filmato esilarante su youtube - voci doppiate o una parodia di qualcosa o roba del genere. Prima te lo raccontano ma poi non resistono e ti dicono: ti faccio vedere. L'entusiasmo con il quale ti chiedono di guardare, lo sguardo che piantano su di te per vedere se ti diverti, è impossibile da deludere. Questi filmati a me non fanno ridere quasi mai. Quindi devo guardarli, sorridere con più convinzione che posso e dire che avevano ragione, sono davvero molto divertenti."Ebbene sì, caro Francesco, mi sei mancato.Dopo "Il desiderio di essere come TUTTI" ero lì che pensavo: "Chissà ora che si inventerà per riuscire ad eguagliare - o perlomeno andarci vicino - il successo del premio Strega.."Ed eccolo qui, Momenti di trascurabile INFELICITA', pseudo seguito di quelli di FELICITA' (uscito nel 2010) amato fino all'ultima pagina dalla sottoscritta.La verità su quest'ultimo libro? A momenti mi ha lasciato un po' così. Cioè insomma, diciamocelo, non è sicuramente bello né originale come il suo predecessore, però si legge sempre con gusto, e Piccolo si dimostra ancora una volta un abile maestro nel narrare anche i più futili aneddoti quotidiani.La vita sarà pur fatta di infiniti attimi felici, ma vuoi mettere il gusto di raccontare anche quelli meno allegri??continua su: http://sullungomaredellibro.blogspot....

  • Fran
    2019-01-17 06:56

    Trascurabile.

  • Elalma
    2019-01-06 09:09

    Non creerò un altro momento di trascurabile infelicità all'autore dicendo che era meglio "Momenti di trascurabile felicità".

  • Genny Suliman
    2018-12-29 11:19

    Questo libro è stato semplicemente vero. Spesso non ci accorgiamo dei piccoli momenti, di quegli attimi di infelicità che viviamo ogni giorno e non sappiamo bene descrivere, perché spesso non ci facciamo nemmeno caso, ma ci cambiano la giornata. Potremmo correggerli? Forse sì, anche se non sono certa che è quello che vogliamo. La vera domanda è: servirebbe? Alla fine della giornata pensiamo a quello che dovremo o vorremmo fare domani, speriamo in qualcosa di bello, che a volte dipende da noi, ma altre no. Alla fine speriamo, sognamo, ci creiamo delle aspettative e costruiamo dei desideri. Funziona, non funziona? Non è importante. Conviviamo. Conviviamo con le delusioni e con delle speranze. Se non esiste una, non esiste nemmeno l’altra. D’altronde: “ognuno di noi è fatto di un equilibrio finissimo di tutte le cose, belle brutte; e ho imparato che -come bastoncini dello shangai- se tirassi via la cosa che meno mi piace della persona che amo, se ne verrebbe via anche quella che mi piace di più.”

  • Bi
    2018-12-28 11:15

    Sebbene mi sia piaciuto più del suo "precedente" in quanto non ci sono delle brevi frasi a mo' di lista della spesa, anzi, le varie storielle sono più dettagliate e quasi collegate tra loro per argomento all'interno di un non ben definito capitolo (ho riso un sacco per la storia del giapponese), devo dire che mi ha lasciato lo stesso senso di "incompiutezza" del primo, quel "carino, ma...", quel "e quindi?", che mi fanno assegnare 2 stelle anche a questo "secondo" libro. Sebbene mi sia piaciuto di più, quindi, non si merita 3 stelle perché non vedo le stelle come "punteggio" o come "scala" (se mi è piaciuto di più allora assegno una stella in più) ma più come una "catalogazione" in cui 2stelle sta per "si, carino... ma finisce lì" e 3stelle per "un bel libro, mi è piaciuto!": anche se mi è piaciuto più dell'altro, non posso definirlo un bel libro ma un libro carino che lascia il tempo che trova.

  • Luisa
    2019-01-14 07:07

    Quasi 4.Federica, quanto ho pensato a te leggendo questo libro...Questa tecnica di elencare tutti i momenti spiacevoli o tutto ciò che ci infastidisce l'avevo già usata con la mia migliore amica anni fa. A saperlo avremmo pubblicato pure noi un libro, perché molte frasi sono esattamente come noi le scrivemmo. Ma proprio per questo motivo l'ho trovato divertente, perché è stato un po' come rileggere noi stesse, o come se Piccolo fosse entrato nella mia testa. (soprattutto la parte in cui descriveva l'odio per l'estate!)Un libro che calca un po' Note del Guanciale di Sei Shonagon.Il giorno in cui ho incominciato a guardare il residuo fisso sulle etichette dell'acqua minerale.Quando non capisci di cosa parla una pubblicità, allora vuol dire che è la pubblicità di una macchina. TUTTE LE PERSONE CHE ESSENDO GENTILI, TI COSTRINGONO A ESSERE PIÙ GENTILI CON LORO. Faccio un regalo. Dico: se non ti piace lo puoi cambiare. Mi risponde: ma che dici, mi piace tantissimo, è proprio il colore che preferisco, come hai fatto a indovinare? E il giorno dopo va a cambiarlo.I camerieri non sentono mai quando li chiamo."

  • Maurizio Manco
    2019-01-07 06:07

    «Anche se cambio luogo – anche se cambiassi mondo –, mi ritrovo sempre con me, con il solito me stesso», diceva Cioran.E lui, almeno, si ritrovava con Cioran. (p. 39)

  • Felosial83
    2019-01-17 06:01

    Io di Piccolo mi sono innamorata!

  • Matilde
    2019-01-01 13:18

    7 1/2

  • FedericoStroszek
    2019-01-01 07:04

    ci ricorda ciò che vogliamo dimenticare.compreso questo libro.

  • Eva Sanz
    2018-12-27 05:23

    Le sinopsis del libro escrita en su contraportada es muy acertada para describir lo que este libro tiene. Nos muestra momentos de discreta infelicidad, que muchas están cerca de la felicidad.Momentos casí efímeros que quedan descritos en una sola línea pero que para nosotros pueden ser eternos, momentos más prolongados o duraderos en el tiempo que los describe en un par de páginas. Todos, al fin y al cabo, momentos que componene nuestra vidas y nos hacen como somos. De nosotros depende ver solo el lado malo o sacarle un punto positivo e incluso arrancar nuestra sonrisa en esas situaciones. Situaciones cotidianas, casi vividas de forma idéntica y que piensas al leerlo ¿pero esto no lo he escrito yo? O esto me ha pasado a mi.Libro sencillo, entretenido, y fácil de leer pero con mucha sustancia para pensar. Muy recomendable.

  • Francesca Nevis
    2019-01-05 06:55

    Dopo aver analizzato i momenti di trascurabile felicità, questa volta Piccolo decide di rovesciare la medaglia e soffermarsi su quei momenti di trascurabile infelicità. L’impianto narrativo è identico a quello che aveva proposto qualche anno fa nel libro, quasi, omonimo, fatta di frasi breve e concise quasi sotto forma di aforismi, e come il precedente anche questa lettura si è rivelata piacevole. Sì, nonostante sia qui a narrare tutte quelle piccole cose che durante la giornata, o la routine della vita quotidiana, ci hanno infastidito, a rileggerle non si può che non provare simpatia e pensare “anche a me capita lo stesso”.https://gliamabililibri.com/2015/11/0...

  • Suni
    2019-01-03 10:02

    Un libro che ancora prima di iniziare ti dice che due parallele si incontrano all'infinito, quando ormai non gliene frega più niente mette subito in chiaro che ci sarà da divertirsi. E infatti ho riso molto.Il fatto è che di momenti di trascurabile infelicità ne abbiamo tutti e ci fanno restare male, ma solo un pochino, e quindi non ci badiamo, sappiamo che i problemi sono altri e tiriamo dritto. Però poi questi piccoli dolori si accumulano e non può andare a finire bene. Che fare allora? Ingigantire tutto? Ma no. Basta riderci sopra, coglierne il lato comico e se sei Piccolo scriverci anche un libro.

  • Amaia
    2018-12-27 13:15

    Una obra inclasificable, que merece la pena leer porque entretiene y divierte. Busca la complicidad del lector, y lo logra.Es la otra cara de la moneda de 'Momentos de inadvertida felicidad', que tampoco deben perderse. Escrito en bloques, frases sueltas, párrafos... Convina reflexiones breves, más extensas, relatos breves y anécdotas.Piccolo es un pregonero de verdades y cómico de la rutina.Una lectura breve, ágil, para leer en cualquier momento y en cualquier lugar.http://librodelosviernes.blogspot.com...

  • Nadia Brigandì
    2018-12-30 08:24

    "Tutte le volte che mi diranno: era meglio Momenti di trascurabile felicità."Già, diamo atto a Piccolo della sua consapevolezza e ironia. Sono passata dalle 4 alle 2 stelline e il motivo è presto detto: i momenti di felicità risiedevano in azioni e situazioni con cui tutti ci confrontiamo e immedesimiamo, dal particolare (microcosmo di Piccolo) all'universale. Qui invece, per un buon 70%, ci si ferma al particolare, e se sono gli aneddoti di un singolo, per quanto ben raccontati, anche chi se ne frega ( vedi racconto sul giapponese e il suo uatàààà).

  • Rebecca Zanrè
    2018-12-24 07:09

    Alcuni non li ho capiti, altri li condivido perfettamente, altri fanno ridere altri no.. in particolare condivido quello sulla festa di compleanno e sono un po' triste se veramente anche mia mamma era annoiata a morte.. io Stessa non amo particolarmente i compleanni, a volte neanche il mio quindi un realtà ero anche io una sottospecie di aragosta agorafobica buttata in mezzo agli altri.. socially awkward Darcy is my spirit animal.

  • Riccardo
    2018-12-24 06:20

    Vedo Piccolo da Fazio. I due brani che legge sembrano interessanti. Letti dall'autore quasi ne perdono. Quando l'hai sul comodino per la lettura serale scopri che sono i due pezzi migliori. E realizzi l'assoluta tristezza del resto. Realizzi una cosa: sarà il Giapponese e preparargli una vecchiaia in casa di riposo, tra rigatoni ed orosaiwa...

  • Maria Grazia
    2019-01-14 08:13

    Ho divorato questo piccolo libro in una sola giornata e confesso che l'ho apprezzato di più rispetto a "Momenti di trascurabile felicità". La penna di Piccolo ha la capacità, rara, di cogliere i momenti quotidiani e le situazioni trascurabili e di far trasparire la malinconia che, a volte, vi si cela senza cadere nella retorica, ma ricorrendo alla vena ironica.

  • Marianka Campisi
    2019-01-04 13:12

    Piccolo e' sempre un ottimo rimedio ai malumori cronici o passeggeri. "Momenti di trascurabile infelicita'" mi ha fatto ridere e sorridere. Automaticamente durante e dopo la lettura di questo libro, anche io ho cominciato ad annotare i miei momenti di trascurabile felicità e infelicita' :) Consigliato se siete alla ricerca di un po' di spensieratezza.

  • Caterina
    2019-01-14 09:00

    Cito l'autore stesso:<>non so, forse è una persona felice e non sa distinguere i momenti infelici dalle paranoie insensate e noiose.

  • Marco Croella
    2019-01-13 09:00

    Brevi raccontini o aforismi che trasudano simpatia forzata, che vorrebbero dar di gomito, ammiccanti, e far intendere che quello che l'autore sta raccontando lo hai provato anche tu, ma che lui, a differenza di te, ha l'arguzia e l'autoironia per ammetterlo. Fremdschämen come se piovesse.

  • GONZA
    2019-01-20 11:15

    A questo punto mi auguro soltanto che l'autore ci risparmi "Momenti di trascurabile mediocritá" e peccato che non ci abbia risparmiato anche questo in modo da lasciarci il bel ricordo del primo, che tutto sommato, era l'unico che aveva un suo perché.

  • Simo
    2019-01-11 10:19

    A differenza del precedente, questo l'ho trovato un po' più forzato e stereotipato. Alcune parti fanno davvero ridere di gusto, ma altre sono un po' troppo molle e dispersive. Sicuramente è un libretto da leggere in poche ore, durante le attese snervanti.

  • Ella
    2019-01-11 06:20

    Attendo con ansia il giorno in cui goodreads permetterà le valutazioni a mezza stella. Perché darne solo 3 a questo libro mi sembrano poche, ma quattro troppe. In ogni caso, se siete un po' giù, o vi annoiate, questo libro sarà di ottima compagnia.

  • Sabrina Mossenta
    2018-12-27 11:56

    Esilarante. Come trascorrere un paio d'ore ridendo di tutto ciò che meno ci piace.

  • Giulia Sicuro
    2019-01-18 11:13

    Molto spiritoso

  • Stefano Ferrando
    2019-01-15 12:59

    Mi piace chi è capace di accogliere tutto ciò che la vita offre.

  • Eugenia Burchi
    2019-01-16 04:59

    Fa ridere (e è un gran complimento).