Read Sekrety Londynu by Corrado Augias Online

sekrety-londynu

Sekrety Londynu to bardzo nietypowy przewodnik po mieście. Nie ma w nim gotowych tras, mapek, zdjęć, standardowych porad i listy niezbędnych adresów, włącznie z noclegami, restauracjami i porami zwiedzania muzeów. Przewodnik Augiasa to dowód fascynacji nie tylko Londynem, ale historią, kulturą i specyfiką Wielkiej Brytanii. Wybrane przez autora miejsca stolicy ZjednoczonegSekrety Londynu to bardzo nietypowy przewodnik po mieście. Nie ma w nim gotowych tras, mapek, zdjęć, standardowych porad i listy niezbędnych adresów, włącznie z noclegami, restauracjami i porami zwiedzania muzeów. Przewodnik Augiasa to dowód fascynacji nie tylko Londynem, ale historią, kulturą i specyfiką Wielkiej Brytanii. Wybrane przez autora miejsca stolicy Zjednoczonego Królestwa stają się pretekstem do rekonstruowania pasjonujących historii, których bohaterami są kluczowe dla przeszłości tego państwa postacie. Augias bardzo zajmująco opowiada o narodzinach potęgi floty brytyjskiej, o cudownych latach sześćdziesiątych, o Beatlesach, Rolling Stonesach, Młodych Gniewnych, Swinging Generation i zmianach obyczajowych, o Shakespearze, Elżbiecie I, roli teatru za panowania córki Henryka VIII, o literaturze grozy i Kubie Rozpruwaczu o Sherlocku Holmesie i Arthurze Conan Doyle`u, o brytyjskim parlamentaryzmie......

Title : Sekrety Londynu
Author :
Rating :
ISBN : 9788374955454
Format Type : Paperback
Number of Pages : 544 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Sekrety Londynu Reviews

  • Luca
    2019-02-16 01:14

    Non è una guida di Londra, non almeno come generalmente si pensa sia una guida. E non ci sono segreti. Ma se volete immergervi per quattrocento pagine nello spirito britannico, ripassare gli avvenimenti più importanti della storia d'Inghilterra, farvi sorprendere dalle molte curiosità disseminate nel racconto, questo libro fa per voi. Farete la conoscenza di uomini, donne, re e regine, pirati, lestofanti, pittori e scrittori, filosofi e medici, marinai, aviatori primi ministri e soldati che hanno contribuito a costruire un grande paese e più in generale il mondo occidentale così come noi lo conosciamo oggi.La maggior parte dei capitoli offre spunti di riflessione veramente molto interessanti, limitandomi a quelli letterari voglio ricordare "Uno spettro nella notte" in cui si parla dell'ambiguità della società inglese (e di riflesso della letteratura) del '700 e dell'800, di come in essa si rimescolino le passioni e le pulsioni più profonde e contrapposte e sbiadiscano i confini tra bene e male, e "Elementare Watson" in cui la figura dell'investigatore da romanzo poliziesco viene sorprendentemente paragonata a quella di un sacerdote laico.Lo stile, è garbato, piacevole e scorrevole. Mai noioso.Non mi piace molto la mancanza di un ordine cronologico più chiaro.

  • Sara
    2019-01-23 08:25

    Siccome quest'estate ci vado, mi sto preparando per tempo leggendo più guide su Londra. E alla fiera di Torino abbiamo scovato questa, che non è propriamente un qualcosa di turistico, quanto una spulciata nella storia della città e i suoi personaggi. I luoghi menzionati sono infatti il pretesto per partire con la biografia romanzata del re (Enrico VIII), quella del politico (Nelson e Marx), lo scrittore (Stevenson, Swift, Doyle e il gruppo di Bloomsbury), l'infermiera (la Nightingale), il musicista (Beatles e Rolling Stones) e così via... il tutto con un occhio curioso alle nefandezze di ogni tempo, al pattume dell'epoca vittoriana - il famoso contrasto tra il perbenismo di facciata e la realtà perversa -, la pruriginosità, i pettegolezzi da letto e gli aneddoti, la vita invivibile dei marinai, lo schifo degli ospedali da campo di guerra, le acrobazie sexy del'68. Ne esce un quadro un po' diverso da quello cui siamo abituati a pensare, proprio perchè Augias cerca con tutte le sue forze di richiamare l'attenzione su quei particolari che passano spesso inosservati, ma che, a quanto poi se ne capisce, hanno un bel po' da raccontare. Ben appunto l'ha chiamato "I segreti di". Che poi, sia detto, sono solo un po' di deviazione, pazzia, qualche maniaco - roba da tutti i giorni, insomma.

  • Arianna Di Marco
    2019-02-17 07:23

    Un ottimo libro per immergersi appieno nella cultura e nello spirito britannici, e perché no, rispolverare con piacere gli eventi storici più importanti che hanno contribuito a rendere il Paese una delle più grandi potenze europee.

  • Nilo Di Stefano
    2019-02-02 08:29

    E' raro leggere un libro così interessante. Una quantità infinita di aneddoti che ignoravo, storie perse nel tempo che solo grazie alla pazienza e alla devozione di Augias, sono fruibili nelle pagine di questo libro a metà fra saggio storico e cronache del passato.A dir la verità mi aspettavo altro, tratto forse in inganno dal titolo dell'opera. Mi aspettavo luoghi misteriosi, magia e una lettura più semplice. Ovviamente non conoscevo la bravura di Augias ne il contenuto del libro che invece è imperniato non solo sulla storicità dei luoghi, ma come in piccoli romanzi, sulle storie reali di uomini e donne, costumi vittoriani e di inizio 900, di una Londra comunque misteriosa, lercia, cattiva e comunque bellissima, fino ad arrivare quasi ai giorni nostri, delineando bene tutte le virtù di un popolo e di una città , ma anche difetti e pregiudizi.Una lettura consigliata.

  • Bruna
    2019-01-31 05:20

    Few secrets, a lot of historical facts. This is not a guide to London. It is a well written book about the History of England. Pochi segreti, tanti fatti storici. Questo libro non è una guida di Londra, ma un libro ben scritto di storia inglese.

  • Ily
    2019-02-12 05:11

    Molto molto bello. Consigliato sia a chi vorrà un giorno andare a Londra, perché è un'ottima guida per muoversi nei posti/monumenti più caratteristici; sia a chi c'è già stato per ricordare ciò che ha visitato.

  • Procyon Lotor
    2019-01-25 05:37

    Tutti e quattro i libri (su Roma, Londra, Parigi e NewYork) sono collezione di aneddoti legati in maggiore o minor misura ai luoghi. La variet� degli aneddoti rende estremamente probabile che alcuni non siano una novit� ma anche parimenti difficile che li conosciate tutti. Lo stile da uomo di mondo di Augias si conf� particolarmente a libri come questi; passeggiate lente dove il vecchio zio ci narra fatti e fatterelli del posto. Si sente che pur avendo limitato a quattro le citt� (per motivi anagrafico editoriali, voleva includere non per gerarchia ma per esperienza diretta) le stesse non ispirano i medesimi sentimenti. Roma attira amore, ammirazione, paura e rispetto eccetera. Le altre tre non accendono tutta la tavolozza dei colori. Londra non accende proprio. Pur non conoscendola, credo che la colpa sia di Augias, non ho ritrovato quasi nulla su ci� che dona l'appeal odierno a Londra e ne fa meta agognata dei flessibili di carattere, diciamo che dal vecchio zio non si poteva ottenere un panegirico del Ministry Of Sound e accontentiamoci. La tecnica narrativa scelta viene spiegata attraverso una citazione che riporto liberamente: un luogo se non lo si collega a fatti mitici � solo un ammasso di muri e selciati. I fatti, le gesta prevalentemente scelte hanno ovviamente una seria preponderanza nell'ambito delle quattro "S" Soldi Sangue Sesso e Sapere, i soliti mattoni della Storia. Nonostante alcune bizzarre teorie sostangano che ben altre siano le leve delle azioni umane a queste sto contento e i discorsi coerentemente filano. Sulla necessit� di collegarsi a fatti sono assolutamente d'accordo se si parla del paesello che mi vide bimbo. Se non si popolano quelle quattro case dei ricordi � solo un punto su una carta da abbandonare alla massima velocit� concessa. Lo sono mooooolto meno se ad esempio si parla di Roma. Nonostante un altro citato chiamato in forza abbia definito il Tevere e limitrofe un rio giallastro case ecc muri ecc. Continuo a pensare che certi edifici siano belli in se, indipendentemente dalla storia passata o no fra le pareti e nei cortili. Per piet� non ricorder� il nome dell'ultimo citato, ma credo che se alla vista di Roma si riesce solo a esprimere questo si merita di trascorrere tutta la vita a Mobile, Alabama.

  • Stories
    2019-01-23 09:38

    Blog Stories Review: http://storiesbooksandmovies.blogspot...Londra mi ha sempre affascinato. Poche cosa riescono ad eguagliare questo mia passione per la terra del Big Ben: i film zuccherosi e non ambientati a Londra e, senza ombra di dubbio, i libri londinesi. No, non intendo guide turistiche e cartine, intendo veri, propri e genuini libri di qualsiasi genere, romanzi e saggi.A questo ultimo gruppo, spesso considerato - come dire? - un po' polveroso, appartiene anche questo libro. I segreti di Londra, però, non è un vecchio e pesante volume pseudo-enciclopedico che fa cadere le pal..pebre dopo due pagine. No, questo libro è accattivante ed interessante. Augias sa come catturare l'attenzione del lettore, incrementandola frase dopo frase, capitolo dopo capitolo.Ho preferito questo 'capitolo' a quelli riguardanti la città di New York e l'Italia. In questo libro sembra essere la stessa capitale inglese a raccontarsi, narrando gioie e dolori che hanno contribuito alla sua grandezza rendendola nei secoli quella che è: una delle più affascinanti ed allo stesso tempo misteriose città del mondo, nonchè meta molto ambita di turisti.Corrado Augias con grande esperienza prende per mano il lettore e lo accompagna nel tempo per i vicoli bui ed inquietanti, rifugi di personaggi celebri come il geniale Sherlock Holmes e l'agghiacciante Jack Lo Squartatore. Con la fantasia si vola negli edifici più importanti e maestosi della città rivivendo le tristi vicende di Anna Bolena e Virginia Woolf oppure si viaggia insieme a Lord Nelson ed ai coraggiosi corsari.Superconsigliato :)

  • M.
    2019-02-14 03:22

    Un libro veramente ben fatto. Da tanto tempo programmo di fare un viaggio a Londra, non uno del tipo mordi e fuggi ma uno di quelli che una volta giunti al termine, ti fanno restare con quella sensazione di pienezza dentro. Ti fermi a guardare la citt�� e pensi che non possa avere pi�� segreti per te, ovviamente una mera illusione.Tuttavia, il mio primo pensiero fu quello di comprare una guida, per�� non ero alla ricerca di un libro che mi dicesse dove mangiare o cosa visitare, anche perch�� chiunque sa cosa aspettarsi una volta arrivato a Londra. Quindi optai per questo libro, davvero un buon investimento. Augias non propone soltanto luoghi ma anche storie, ogni capitolo presenta un titolo che suggerisce ma non svela completamente. Ricordo di aver letto il capitolo sull'East End con un sorriso compiaciuto stampato in volto. La lettura �� molto scorrevole, per�� sinceramente lo consiglierei solo agli amanti di questi luoghi, poich�� solo loro potranno assaporare appieno il sapore di questo libro.

  • Methos
    2019-01-26 08:31

    ma sti segreti dove stanno?!Per quanto la storia e la cultura inglese mi abbia sempre interessata, questo libro non è ciò che mi aspettavo. Nella descrizione viene presentato come una sorta di 'guida' delle curiosità spesso sconosciute della città anglosassone...ma non è vero! sono pochissimi i luoghi effettivi che vengono proposti, molto (troppo) spazio occupano le biografie dei personaggi: dalla vita di Nelson a quella di Ghandi, da quella di Virginia Woolf a quella di Marx fino alla tanto nota (quanto redditizia) Lady Diana...e non c'è molto di curioso nella vita di un personaggio storico di cui si è detto di tutto e di più. Se avessi davvero usato questo libro come guida per scoprire qualcosa di 'diverso' di Londra, non solo non avrei visto nulla, ma mi sarei persa irrimediabilmente dato che le indicazioni fisiche dei luoghi sono spesso assenti. Resta in ogni caso, una buona enciclopedia biografica dei personaggi storici inglesi, nulla di più.

  • Vittoria Corella
    2019-02-02 01:36

    Un libro ricco e riccamente narrato. Per ogni capitolo, poi, la voglia immensa di saperne di più, approfondire, leggere ancora, cercare altri libri sull'argomento, andare oltre. Teatro Elisabettiano, Pirati e bUcanieri, Nelson, Chrchill, la Battaglia d'inghilterra, Florence Nightingale, il Bloomsbury group con virginia e gli altri, William Hogarth Lola Montez e la prostituzione ai tempi della regina Vittoria. E poi l'ìImpero: India, cina, Africa. Gandhi, Guerra dell'Oppio, la Guerra adgli Zulu e ai Boeri. Non basta, non basta: una città, centro di un impero immenso, di una cultura vasta, origine di mille dolori e mille innovazioni, rivoluzioni industriali e sociali, Marx, Dickens, Guy Fawkes, la Glorious Revolution, la testa di Carlo I che rotola, Anna Bolena, sua figlia Elisabetta, Sherlock Holmes e il Dottor Watson, la letteratura gotica, Jack the Ripper che sorseggia la sua pinta al Ten Bells. Ecco di cose è fatto il mio amore per questa città. Splendido testo di Corrado Augias.

  • Manuela
    2019-02-21 06:11

    It is one of the most interesting books of history and culture I have ever read. The author is one of the best Italian journalists, who often writes and publishes books that easily become best-sellers on big hot topics, like "Jesus", "the Virgin Mary", and other biographies on big personlaities . The writer loves investigating deeply into the topics, he argues, he explains, he illustrates the facts always using an easy language. I learnt more on the history of the UK with this book. The chapters were about a specific monument or symbolic place like Westminster Abbey, the Cutty Sark, Abbey Road studios, Harrod's, etc. I did enjoy this read. And I should go back to London to visit it again, soon.

  • Cristina
    2019-02-09 01:29

    Ricorda un poco Biagi. Il grande giornalista nella sua La geografia di Biagi illustrava nazioni, l'altrettanto bravo Augias si limita (per modo di dire) a una città per volta.Abile miscuglio di dati storici e colore, di cultura e aneddoti, con qualche caduta nel troppo popolare (vedasi capitolo su Lady Diana, ma io lo leggo nel 2015, nel 2004 il ricordo di lei era ancora molto presente, ora un poco meno) si fa leggere con facilità, piacevolmente, e offre molti spunti per una visita non convenzionale e approfondita. Del resto Augias è uno che sa fare, e bene, il suo mestiere di giornalista e divulgatore.Secondo me bello, tanto che credo mi cercherò anche Parigi, New York e Roma.

  • Frank
    2019-01-23 09:28

    Probabilmente un titolo più adeguato sarebbe stato "I segreti dei personaggi celebrati a Londra". Vengono raccontate le vicende di tanti uomini e donne che hanno avuto un qualche collegamento (in vita o dopo la morte) con la capitale. Tutto sommato interessante, anche se il titolo potrebbe fuorviare un pochino.

  • Magdalena
    2019-02-06 07:28

    A collection of cultural, historical, sociological and sensational essays on London, clearly targeted at Italian readers. Though compelling, the book left me with two questions:1. Why are the essays not presented chronologically?2. Since the author fails even to mention Polish codebreakers of the Enigma machine, can I still trust him as far as the rest of the book is concerned?

  • Eva
    2019-02-18 03:33

    Augias ha sempre un gran bel fraseggio. gran lettura pre viaggio

  • Emanuela
    2019-02-07 06:30

    Leggete augias, invece che le normali guide turistiche! Scoprirete chicche fantastiche! :)

  • Dario
    2019-02-07 06:32

    Mattoncino eccessivamente noioso per come gli aneddoti sono raccontati e per come si susseguono. Questo comporta che il chiedersi se siano o meno interessanti passa in secondo piano.

  • Elisa
    2019-01-23 03:11

    Consiglio: non leggetelo tutto di fila ma scegliete il capitolo di volta in volta.E' come un documentario: interessante e accurato, ma ogni tanto ti viene voglia di cambiare canale...

  • Vanlilith
    2019-02-03 04:16

    -

  • Annalisa Cadel
    2019-02-20 06:32

    scritto con garbo e come sempre molto ben documentato