Read Tamburi d'autunno by Diana Gabaldon Valeria Galassi Online

tamburi-d-autunno

Tutto ha avuto inizio in Scozia nel 1945, quando un cerchio di pietre, magica porta sul passato, ha catapultato Claire Randall nell'Inghilterra del Diciottesimo secolo, dove ha conosciuto il nobile scozzese Jamie Fraser e tra i due giovani è scoppiata una travolgente passione, divenuta ormai leggenda. Ora, a Claire si affianca un'altra protagonista altrettanto determinataTutto ha avuto inizio in Scozia nel 1945, quando un cerchio di pietre, magica porta sul passato, ha catapultato Claire Randall nell'Inghilterra del Diciottesimo secolo, dove ha conosciuto il nobile scozzese Jamie Fraser e tra i due giovani è scoppiata una travolgente passione, divenuta ormai leggenda. Ora, a Claire si affianca un'altra protagonista altrettanto determinata e affascinante: Brianna, figlia di Claire e Jamie, cresciuta nell'America del Ventesimo secolo. Brianna, giunta a conoscenza di un terribile segreto sulla sorte dei suoi genitori, non esita ad attraversare il cerchio, tuffandosi nell'ignoto per cambiare il corso del destino, anche se questo significa lasciare Roger, l'uomo che ama. Ma nel passato si possono anche fare brutti incontri, e Brianna finirà ben presto in mani assai pericolose. Non sa però che Roger, disposto a tutto pur di seguirla, ha attraversato il cerchio poco dopo di lei. Dovrà solo trovarla prima che sia troppo tardi, per lei e per i suoi genitori......

Title : Tamburi d'autunno
Author :
Rating :
ISBN : 9788850218004
Format Type : Paperback
Number of Pages : 606 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Tamburi d'autunno Reviews

  • Cemre
    2019-03-26 13:51

    Yolcu, her bölümü hareketli olan bir kitaptı. Ondan sonra Güz Davulları'nın biraz yavaş geldiğini söyleyebilirim, özellikle de ilk kısımların; fakat sonlara doğru giderek ivme kazanıp merak uyandırıcı bir yerde de son buldu. İkinci yarının birkaç hadiseden ötürü çok daha olaylı, çok daha duygusal geçeceğini düşünüyorum. Heyecanla ikinci cilde devam...

  • Nihan E.
    2019-04-09 13:54

    Normalde tek bir kitap ama bizim yayıncılar sağolsun daha fazla para kazanmak için ikiye bölmüşler. Bu sebeple 1. kitap tamamen olaysız, ayrıntısı bol, açıklamaları uzaaayaaaann bir kitap olmuş. Uzun metraj bir filmin ilk bölümünden oluşuyor gibi. Verilen sinyaller diyor ki, çok feci şey olacak! Ama tahmin ettiğim gibi hiçbiri gerçekleşmedi. Yani her şey 2. kitapta. Ve ben bu kapitalist çıkarcı yayınevi yüzünden karakterlerimden sıkıldığım için hemen başlamayacağım. Az ara vermem lazım. Bir de sanki uzayınca işin tadı kaçıyor gibi? İlk 3 kitap muhteşem ötesiydi, yazar öyle bırakabilir miydi acaba... Jamie ve Claire'i her zaman okumak çok zevkli ama bir an bunu düşünmedim de değil.

  • Marina Cavallo
    2019-03-30 19:58

    mi è piaciuto poco. Do tre stelle solo perché ormai sono affezionata ai personaggi e torno ogni volta a questa serie solo per sapere come va avanti la loro vita.Mi sta troppo a cuore Fergus,ma non si è visto per niente, e spero in futuro abbia più peso nella storia. Claire rimane sempre una combina guai, o meglio, molto spesso sono i guai stessi che cercano lei... insomma è una calamita! E una croce per le persone che la circondano. Roger rimane sempre un cucciolotto. Stessa cosa per il giovane Ian. Brianna è una povera pazza arrapata come sua madre (no,scherzo! :D cioè,non proprio...).

  • Ginevra
    2019-03-27 12:56

    Prima di iniziare la recensione vera e propria volevo dire una cosa... Ma chi ha scritto la quarta di copertina sapeva cosa stava scrivendo??? Ragazzi se leggendo questo libro vi aspettate di trovare quanto scritto nella trama, mi spiace ma resterete delusi... L'editoria italiana è davvero così a terra da far scrivere trame a chi evidentemente non ha mai letto il libro?? Inizialmente pensavo fosse la mia copia ad avere qualche problema ma poi controllando in internet ho potuto constatare che è perfettamente apposto e che il grande errore è della casa editrice! Detto ciò.... In questo libro vediamo Jamie e Clare appena sbarcati in America, nel nuovo mondo, pronti ad incontrare l'anziana zia Jocasta! Accettando un bel pezzo di terra dal governatore, i due coniugi iniziano a creare Fraser's Ridge, una sorta di villaggio dove iniziare una nuova vita! Nel frattempo nel 1969/70 inizia a delinearsi una nuova storyline che vede come protagonisti Brianna e Roger alle prese con l'inizio della loro dolce storia d'amore! Roger, avendo promesso a Brianna di scoprire cosa è successo ai suoi genitori nel passato, si imbatte in un articolo risalente al 1776 in cui vi è annunciata la morte proprio di Jamie e Clare... Cosa succederà dopo? Lo dirà a Bree?? Quello che amo della Gabaldon è la lunghezza dei suoi libri... Lei si prende tutto il tempo necessario per raccontare al meglio e nel minimo dettaglio la vita dei protagonisti, quello che gli succede.. In modo tale da fornire ai lettori uno scorcio della vita quotidiana dei suoi personaggi e introdurre pian piano i fatti e gli avvenimenti più importanti del romanzo! Per questo motivo Tamburi d'autunno, con le sue 600 pagine, è prevalentemente un romanzo di introduzione, pur non mancando di azione, avventura e intrighi! Quello che succede in questo sesto libro serve da introduzione al settimo! Non scordiamoci però che sesto e settimo libro italiani sono in realtà un unico romanzo e come tale io li considero!Brianna e Roger sono molto curiosi e interessanti come personaggi e sicuramente nel prossimo romanzo vedremo molto di più delle loro avventure! Rivediamo John Grey e Willie che non posso fare a meno di adorare! Così come Ian e il suo peloso amico Rollo! Non vedo l'ora di andare avanti con la serie e scoprire di più!

  • Caroline Gurgel
    2019-04-09 13:59

    Ou meu humor não anda nada bem ou esse livro me decepcionou, o que é duro de admitir, já que aprendi a amar essa série com todo meu coração. Fanatismos à parte, senti falta da Diana impactante dos livros anteriores, da Diana que me deixava ora com raiva ora suspirando, da Diana que me roubava o ar e me fazia ter vontade de jogar o livro na parede, da Diana da paixão avassaladora, das surpresas e da ansiedade. Parece que ela só acordou na segunda metade do livro, ainda assim, um pouco sonolenta.Pensei ser praticamente impossível falar desse livro sem entregar seus segredos, e qual não foi minha surpresa quando li a sinopse ao término da leitura e constatei que está tudo ali. Tudo. Claire e Jamie resolvem, depois de algum tempo, que vão tentar a vida na América e se fixam em uma propriedade concedida pelo Governador. Do outro "lado do tempo", no "futuro", acompanhamos um pouco do relacionamento de Roger e Brianna e suas descobertas sobre a vida de Jamie e Claire. Falarei menos que a sinopse, e se você não a leu aconselho que não o faça. Os dois jovens descobrem algo importante que vai mudar (e movimentar) o rumo da história. Parte I - Dói um pouco ter que admitir que as partes sobre Jamie e Claire na primeira metade do livro não eram as mais interessantes. Roger e Brianna roubaram a cena, mesmo que elas tenham sido pontuais. A autora escreve, escreve, escreve, e não diz muita coisa. Diana É prolixa, mas aqui ela exagerou. Parte II - "Ufa, Diana acordou", pensei. De fato, a história cresce significativamente e tem seus momentos dignos de aplausos. Há um encontro super emocionante e incrivelmente bem escrito, que é, para mim, o ponto alto de todas as mais de mil páginas. A história que se desenrola nessa segunda metade é muitíssimo interessante, mas mal aproveitada. Uma simples falta de diálogo - que não deveria ser comum entre Jamie e Claire e sua evidente maturidade - teve uma consequência que se arrastou até quase o final do livro. Se gostei do livro? Sim, gostei. Citarei uma frase que a autora usa para descrever um acontecimento do livro e serve bem para resumir minhas impressões sobre ele. "É como no beisebol - assegurei a ela. - Longos períodos de tédio, pontuados por curtos períodos de intensa atividade." Deixo claro que não tenho problema com livros longos, gosto tanto dos enredos quanto das palavras e seus jogos, mas não gosto quando as páginas e os pensamentos se repetem em demasia. Talvez tenha sido esse o problema em Os Tambores de Outono, mas, esperançosa de reencontrar a autora que me encantou, seguirei firme na série, especialmente porque, além de Jamie e Claire, agora existe a figura de Roger, que muito me agradou. A teimosia de Brianna me impediu de morrer de amores por ela, mas, verei o que me aguarda.Em suma, uma excelente história, mas que decepcionou na forma em que foi contada. 4/5 Estrelas4/5 Corações *** SPOILER ABAIXO ***Minha maior birra foi o estupro, definitivamente. Por que todos os personagens têm que sofrer algum abuso sexual? Acontecera com Jamie, com Fergus, com Ian e com Mary. Com Claire não foi estupro, mas ela "vendera" seu corpo como moeda de troca. E aqui em "Tambores" mais um. E um que me incomodou bastante, não pelo fato em si, mas pela tara da autora pelo assunto. Ficou caricato, passou do limite. Espero, sinceramente, que ela não o extrapole ainda mais nos próximos livros.

  • Chiara
    2019-04-09 20:09

    Voto complessivo di Drums of Autumn: 3,75 arrotondato a 4 Voto di questa prima parte: 4/5Tornare nel mondo creato dalla Gabaldon è stato emozionante: dopo aver letto i primi cinque libri uno di seguito all'altro, è stata abbastanza dura aspettare due mesi per vedere cosa avrebbero combinato quei due (perché, volenti o nolenti, nei guai ci si ritrovano sempre).Obiettivamente non succede un granché, probabilmente il grosso succederà nel volume successivo, però è stato molto interessante avventurarsi nel nuovo mondo, passo per passo, insieme a Jamie e Claire. Ci sono state scene che mi hanno fatto morire dal ridere, altre che mi hanno commosso ad un livello tale da costringermi a interrompere la lettura più di una volta (PRIMA LEGGE DELLA TERMODINAMICA PER ESEMPIO) e altre ancora di cui non ho ancora capito l'effettiva valenza, ovvero quali conseguenze avranno all'interno della serie.Comunque entra assolutamente a far parte nella top 3 dei miei preferiti della saga!

  • Sonia
    2019-04-02 18:11

    Eddai ce l'ho fatta a finirlo! ero sicura che l'avrei abbandonato prima della fine, perchè arrivata al quinto volume proprio non ce la facevo più. Ma è passato un anno dalla lettura del quinto, e ho pensato che potevo provare a continuare...allora: i capitoli con claire e jamie sono trascurabili. Non accade nulla degno di attenzione fino alla fine, quando si ripresenta John Grey. E ogni capitolo ha la tendenza a scadere sempre più nell'harmony. I capitoli invece con Roger e Brianna attirano un po' di più, portano un minimo di ventata di diversità. In ogni caso è una lettura mediocre...

  • Anto_s1977
    2019-04-13 17:17

    In questo sesto capitolo della lunga saga "La straniera", Claire e Jamie sono approdati in America.La storia inizia dal South Carolina, per spostarsi in North Carolina dove risiede Jocasta Cameron, zia di Jamie ed ultima rappresentante del clan McKenzie.La donna accoglie con affetto il nipote e considera il suo arrivo provvidenziale per la gestione delle sue proprietà; lei è ormai vedova, cieca ed anziana e ha bisogno di qualcuno che alla sua morte la sostituisca degnamente. Ma Jamie decide di farsi assegnare delle terre più a nord, al confine con i territori indiani perchè vuole ricreare il proprio clan, la propria casa e la propria famiglia accanto alla sua Claire.Ed è così che inizia lentamente la costruzione di Fraser's Ridge, che è anche l'inizio di una nuova vita, lontano dalla guerra e in mezzo a zone incontaminate, dove la natura regna sovrana.Intanto 200 anni avanti la figlia Brianna, sopraffatta da nostalgia e da curiosità, cerca di ritrovare notizie dei propri genitori sui testi storici.Dopo il 4° e il 5° volume, che ho letto con piacere perchè ormai, è inutile negarlo, mi sono affezionata a questi personaggi e alle loro storie, ma che non avevo trovato brillanti come i precedenti, qui ritrovo la forza narrativa della Gabaldon che era riuscita a conquistarmi, con qualche bel colpo di scena che permette di tenere sempre desta l'attenzione e di far arrivare all'apice la curiosità del lettore, che insieme ai personaggi, è catapultato alla fine del '700 nel bel mezzo delle colonie inglesi e dei riti indiani.

  • Fefi
    2019-04-05 18:55

    Claire e Jamie riescono finalmente a farsi una casa loro in mezzo alle montagne,che chiameranno Fraser's Ridge;si faranno nuovi amici tra gli indiani e riceveranno anche visite inaspettate.Nel presente,Roger e Brianna si stanno lentamente innamorando,ma lei pensa sempre ai suoi genitori e sarà Roger a scoprire casualmente in biblioteca che fine hanno fatto.In questo libro c'è molta meno azione rispetto al precedente,ma mi è piaciuto leggere di come stia maturando il rapporto tra Jamie e Claire,privato un po' della passione,ma non dell' amore che lega i due.

  • Marja Vahvik
    2019-04-02 20:59

    Siiani parim raamat "Võõramaalase" sarjast minu jaoks.

  • Triinu
    2019-04-10 21:15

    Minu arvamuse leiab nagu ikka blogist triinuraamatud.wordpress.com/2017/08/...

  • Preili Pipar
    2019-04-14 18:12

    Selle sarja puhul sobib, kui vahele jääb paus :D Siis on taaskohtumine palju toredam ja huvitavam. Samas on seetõttu ilmselt ka keerukam hinnata, kas raamat oli parem või kehvem võrreldes eelmistega.Hea on see, et selle raamatu lugemine läheb alati kiiresti :D

  • Vânia Nunes
    2019-03-27 16:59

    O livro anterior termina com o casal Jamie e Claire desembarcando na Colônias. Lá, eles criariam um novo lar.Jamie e seu sobrinho Ian construíam uma casa para eles, assim como um local para Claire clinicar, enquanto ela trabalhava como médica e parteira.Eles encontram uma tia de Jamie, a viúva Jocasta Cameron, rica.O casal, entre brigas e muitas cenas românticas, parece voltar à velha receita de estar novamente entrando no eixo no relacionamento depois de 20 anos de separação.Mas boa parte do livro é direcionada à história no futuro, de Brianna, filha de Jamie e Claire, e seu noivo Roger Wakefield.Brianna ressente-se com a mãe pela forma como ela tratou o "pai" dela, Frank Randall, ao primeiro ser apaixonada por ele, quando se casaram, mas ao ir para o passado, dizer ter encontrado sua alma gêmea em Jamie, o que fez com que seu relacionamento com Frank nunca mais fosse o mesmo. Exatamente por isso, apesar de Roger mostrar-se muito apaixonado e querer ficar com ela, ela mostra-se em dúvida.Roger, por outro lado, não tem dúvida de que Brianna é a mulher que quer para si."Je t'aime... un peu... beaucoup...passionnement... pas du tout - Eu amo você... um pouco... muito... apaixonadamente... nem um pouco"Quando ele encontra em Oxford um notícia de 200 anos na qual anunciava a morte de Claire e Jamie num incêndio, Roger fica preocupado que isso faça Bree ir embora, atrás dos pais, para evitar a tragédia, e por isso ele esconde a notícia dela.O livro apesar de ter mais de 500 páginas, mostra basicamente alguns embates entre os dois casais: o do passado se readaptando a viver junto e numa nova terra, cheia de dificuldades; e o do presente, onde um busca a todo custo ter o amor da pessoa amada.As aventuras de fato, algumas não tão boas assim, começam mesmo na segunda metade do livro, quando Brianna encontra a notícia da morte dos pais e o maior medo de Roger se concretiza.Aguardando a continuação...3,5 estrelas.

  • Yukino
    2019-04-16 18:13

    LETTURA DI GRUPPO EDICOLA & LIBRERIASERIE OUTLANDER N.6Non so se è il periodo, ma devo dire che mi è pesato leggere questo volume.Succede poco o niente. E' tutto una descrizione sulla loro nuova vita in America.In alcuni punti avrei volentieri saltato le pagine.Forse la politica italiana di pubblicare i libri in due parti li ha penalizzati, perchè questo fa proprio da introduzione a tutto quello che succederà dopo. E sicuremanete ci saranno delle sorprese.O forse è la Gabaldon che scrive troppo..perchè 600 pagine di descrizione...insomma non è che siano una passeggiata. L'ho trovato più reale dello scorso volume piratesco..un pò troppo fantasioso, ma almeno accadeva qualcosa. Qui il nulla.Me l'aspettavo diversa questa saga. Più coinvolegente.Personalmente piano piano il mio interesse sta scemando.Magari ripeto, sono io che in questo periodo ho bisogno di libri un pò più concreti, veloci e che succeda qualcosa!Vedremo coi prossimi.

  • Catherine Bc
    2019-04-24 20:13

    Dopo la brughiera scozzese, le navi pirata, il mistero delle isole caraibiche, Jamie e Claire vivono la nuova frontiera del continente americano. Le difficoltà non mancano e neppure lo scontro con la fauna selvaggia o coi pellerossa, ma tutto mantiene un fascino immutato. L' incontro con lo spirito e con il suo teschio mi ha fatto venire i brividi richiamando alla memoria lo spettro di Highlander che Frank aveva visto sotto la finestra di sua moglie prima che tutto avesse inizio. Il finale poi ha svelato molte sorprese : John e soprattutto Willie giocheranno ben altri ruoli nei prossimi libri. La Gabaldon e' sempre una mente! La adoro!

  • Feel The Book
    2019-04-23 13:13

    Recensione a cura di Lady Broch Tuarach per Feel The BookEccoci arrivati nel Nuovo Mondo, Jamie e Claire si sono ritrovati, hanno ritrovato anche Ian e con lui si aprono all’avventura e alla scoperta dei territori che noi conosciamo come Stati Uniti, ma che ancora di unito avevano ben poco. Hanno come sempre il loro bel da fare, tra fughe rocambolesche e attraversamento di fiumi con assalto da parte di pirati… di nuovo.Ogni tanto, andando avanti con la lettura, mi sono chiesta perché la Gabaldon si diverta così tanto a far vivere queste “quasi tragedie”… cosa le hanno fatto di male? Per fortuna riescono sempre a cavarsela, Claire ha sempre una cura per tutto (santa donna) e Jamie è degno della stirpe degli Highlander di cui fa parte; nonostante gli capitino le cose più assurde, non muore mai, è sempre in piedi contro tutto e tutti, sempre con le sue battute caustiche e divertenti nelle situazioni più incredibili, e per questo ci piace.Faremo la conoscenza della zia di Jamie, Jocasta MacKenzie, una donna eccezionale e un personaggio forte, fantastico, ma anche un po’ arrogante. Non sai se amarla o odiarla, lei e il suo fido schiavo Ulisse… a volte inquietante.Si affronterà anche il tema della schiavitù e delle realtà poco piacevoli cui andavano incontro queste povere creature, strappate alle loro terre, con scene a volte un po’ cruente a dire il vero, ma così era, putroppo.Uno dei passaggi più belli è il ritorno di Lord John Grey, un personaggio bellissimo e che amo molto, grande amico di Jamie. Arriva nel luogo che i Fraser hanno scelto come loro casa, con una bella sorpresa che scioccherà Claire e le farà porre molte domande, e che darà a Jamie la possibilità di trascorrere del tempo con una persona che non vedeva da molto tempo e a cui è molto affezionato… no, non è John Grey.Claire, a causa di un’epidemia di morbillo, sarà costretta giocoforza a dover stare con Lord Grey, ammalatosi anche lui e affronterà delle vecchie paure, imparando a conoscere l’amico di vecchia data di suo marito, scontrandosi verbalmente, ma finalmente riuscendo a capire il legame che c’è tra i due uomini.Nel frattempo, non manca il salto nel tempo, grazie al quale troviamo Roger e Brianna: lui sempre più innamorato e lei sempre con le sue incertezze che, naturalmente, porteranno a delle conseguenze.Ci sarà anche l’incontro di Claire con le donne indiane, soprattutto con la sciamana Nayawenne che le rivelerà qualcosa di ciò che è lei e, soprattutto, l’incontro con qualcuno o qualcosa durante una notte in cui si perderà nel bosco. Cosa che lascerà un dubbio, ma che sarà una rivelazione scioccante, nella storia che seguirà.Insomma le avventure non mancano mai e ogni libro lascia sempre la curiosità di leggere il successivo, perché il finale di ognuno ha sempre un grosso punto interrogativo, una storia a seguire e nuove avventure da affrontare, senza per questo stancare mai.P.S. Per la cronaca… adoro Rollo!Editing recensione a cura di Aletheia per Feel The Book

  • Veronica Tosi
    2019-04-21 21:09

    il fatto che mi sia dimenticata di recensire questo libro la dice lunga su quanto mi sia piaciuto. In genere se un libro mi piace, non vedo l'ora di raccomandarlo ad altri lettori, invece Tamburi d'autunno è il primo della saga di Outlander che non mi ha entusiasmato molto, non come i precedenti.Qui troviamo i nostri beniamini alle prese con nuove avventure, un po'acciaccati dal tempo che passa, ma sempre innamoratissimi. Tuttavia non c'è più quella fresca e al contempo incendiaria passione che li travolge in ogni singolo istante. E devo dire che mi è mancata, anche se il modo in cui Jamie guarda Claire mi fa sempre battere il cuore. Abbiamo lasciato da tempo le terre umide, fredde e bellissime della Scozia e ci ritroviamo in un'atmosfera più esotica, asfissiante, ma ben presto vediamo che benchè il clima, la vegetazione e la fauna siano cambiati, le persone e le dinamiche politiche e sociali sono sempre le stesse. L'uomo è sempre il solito attivista senza scrupoli e compassione, sadico e razzista. Ma ovviamente i nostri beniamini, volenti o nolenti, risolvono o cercano di risolvere ogni situazione e salvano più vite di quante ne salverebbe un supereroe. Per Jamie e Claire non c'è mai una gioia. Nella loro vita si susseguono sfortune, avvenimenti e situazioni assurde, vengono continuamente separati e poi riuniti, dal destino o dalla loro forza di volontà, come se il loro amore possa sempre vincere su tutto. Ma in questo libro vediamo per la prima volta il concretizzarsi di un'altra love story, quella tra Brianna e Roger. Storia d'amore che per quanto possa essere interessante non batte il confronto con quella di Claire e Jamie. Anche se potrebbe sembrare persino surreale. Trovo infatti molto più probabile che una donna viaggi nel tempo due volte e trovi e ritrovi l'amore della sua vita lì ad aspettarla, piuttosto che un ragazzo innamorato rifiuti le avances di una bellissima ragazza che vuole fare sesso senza sposarsi! Al di là della trama che questa volta ho trovato poco avvincente, il modo di scrivere della Gabaldon è sempre fantastico. Diretta, fresca, dirompente, irriverente, passionale, romantica e divertente, riesce a farti ridere,piangere, arrabbiare e innamorare dalla prima all'ultima riga.La storia non finisce qui, anzi sembra che sia appena iniziata una nuova Storia, soprattutto ora che è sbucato fuori William, il figlio di Jamie, quindi arrivederci alla prossima puntata!

  • Tittirossa
    2019-04-08 19:12

    Un nuovo improbabile, affascinante intreccio di storie che coinvolgono Claire e Jamie (ormai quasi cinquantenni ma sempre appassionati!). Ne succedono di tutti i colori, C&J superano impavidi ogni prova (Gabaldon mantiene la sua struttura speculare: quando succede una disgrazia a Jamie poi la fa succedere anche a Claire, e viceversa). Nonostante la completa, totale, assoluta improbabilità di tutta la storia, è un bel libro. Con sprazzi di quella che potrebbe essere letteratura (sprazzi minimi, ma ci sono!).Il vero scempio è l'editore, che del tutto arbitrariamente spezza in due i volumi originari, senza prendersi neanche la briga di avvisare il lettore, presumo non per il gusto sadico di lasciarlo a metà, ma per fargli sborsare altri 18 euri per la seconda parte. Complimenti davvero! E' sempre riposante leggere Gabby, sapendo che le avventure di J&C, per quanto trucide e truculente siano finiscono sempre in gloria. E' arrivato Lord John con l'erede e pertanto proprio sf....ortuna! prima l'epidemia di morbillo e la carneficina di indiani, poi vari personaggi tra la vita e la morte. A me LJ non è particolarmente simpatico, con la sua supponenza ed il suo immarcescibile amore per Jamie (e sappiamo come va a finire nell'ultimo!!!! grrrrr).

  • Sara
    2019-04-05 14:57

    Dopo che con "La collina delle fate" la Gabaldon ci aveva portato in avanscoperta nelle isole caraibiche, tra piantagioni di canna da zucchero, coccodrilli, pesci tropicali e schiavi neri, il nuovo volume, "Tamburi d'autunno", prende il via nel nuovo mondo, più precisamente in Georgia. Confesso che non avevo previsto questo colpo di scena e ne sono rimasta piacevolmente stupita.Seguiamo come al solito le avventure di Jaimie e Claire, che a questo punto devono vedersela prima di tutto con le usanze di queste nuove colonie americane nel caldo e umido sud della Georgia, e poi con la natura selvaggia delle montagne, tra le cascate e i boschi del North Carolina, dove ovviamente incontreranno anche i pellerossa. Continuo a trovare la lettura di questa saga piacevole, istruttiva (scopro sempre qualche nuova realtà storica, nel bel mezzo di invenzioni fantasiose) e soprattutto trascinante; vorrei buttarmi subito sul seguito del romanzo, ma mi imporrò un attimo di tregua a causa dell'imminente sessione invernale.

  • Alina Literatura pe tocuri
    2019-04-11 21:06

    “Tobele toamnei“ vol. 1 m-a purtat într-o călătorie palpitantă, plină de neprevăzut. Nu a avut aceeași încărcătură emoțională ca precendentele cărți, dar a excelat la capitolul aventură. Jamie și Claire au trecut printr-o serie de întâmplări și incidente neprevăzute. Au salvat un evadat de la spânzurătoare, au fost jefuiți de pirați, au fost martorii unor evenimente tulbutatoare petrecute pe o plantație, au văzut cât de inuman sunt tratați sclavii, au fost atacați de un urs, au dat nas în nas cu indienii etc.Chiar nu am avut cum să mă plictisesc citind o carte care cuprinde atât de multă acțiune, intrigă, clipe tensionate, dar și momente amuzante. Chiar și în cele mai tulburătoare momente, se întâmplă o serie de evenimente hilare sau se spun tot felul de lucruri amuzante. Recenzia completa o gasiti aici: http://literaturapetocuri.ro/tobele-t...

  • Berfaryas
    2019-04-06 18:01

    Yolcudan sonra biraz sıkıcı gelebilir ancak ikinci kisimda hersey cok hizli gelisiyor ve yolcu yu aratmiyor. Cok fazla ayrinti olmasini seviyorum.Betimlemeler bolca var. Yazarin en sevdigim yönü : Yapraklar uçuştu yazmak yerine ,güneyden esen ılık rüzgar yerde birbirine bagli arkadaslar gibi tutunan yaprakları ucusturdu seklinde yazması 😀

  • Paula Datti Mariusso
    2019-04-23 21:19

    Essa parte da história começou bastante interessante.Passamos da América Central para a América do Norte do século XVIII.A parte passada no presente (~1970) também está se tornando cada vez mais interessante.É um dos melhores depois do primeiro, na minha modesta opinião.Mas estou pronta para começar a segunda parte que promete continuar no mesmo ritmo!

  • Ily
    2019-03-28 20:11

    Questo sesto romanzo perde un po' del mordente che in generale caratterizza la saga: i protagonisti migrano in America per costruirsi una vita là, perciò i ritmi si fanno lenti, quasi soporiferi. Secondo me è un libro di stallo, non scordiamoci poi che l'editore divide le fatiche dell'autrice in due di solito, perciò questa è una recensione per forza di cose a metà.

  • Berrì
    2019-04-17 14:17

    Scritto bene come i precedenti, ma non interessante allo stesso modo. La prima parte non mi ha convinta molto in termini di trama, ma l'ultimo quarto mi ha presa molto. Sono curiosa di sapere come si svilupperà il rapporto tra Jamie e Willie, se si svilupperà.

  • Lui
    2019-04-15 12:52

    3.5🌟 só pela raiva que eu passei pra terminar esse livro. Não foi cativante o suficiente e eu acabei lendo por obrigação mesmo. A escrita é ótima, Diana arrasa como sempre, mas o livro é enorme e devagar. Espero que eu goste do próximo, já que as coisas começaram a andar.

  • Carmen Giglio
    2019-04-13 15:15

    Tamburi d'autunno è, come tutti i primi volumi, data la divisione in due dell'edizione italiana, chiaramente introduttivo a ciò che verrà dopo, e quindi la mia valutazione tiene conto del fatto che si tratti di un libro a metà. Tamburi è il libro degli inizi : una nuova storyline per Jamie e Claire, che adesso sono in America e si trovano addirittura a stringere rapporti con gli indiani - tra l'altro veicolo dell'affascinante elemento sovrannaturale, e una storyline anche per Brianna e Roger, che devono affrontare il lutto della ragazza e i loro incerti sentimenti. Niente tragedie in questo libro, e gli imprevisti più gravi sono solo attacchi di bestie feroci, che portano il libro ad essere lento ma a lasciare spazio ad un elemento narrativo in cui la Gabaldon è fortissima, ovvero l'introspezione. Proprio quest'ultima rende bellissima la parte finale, quella dell'interazione tra Jamie e suo figlio, e non meno bella lo è quella fra Claire e il suo "rivale in amore" Lord John. Meno interessante ho trovato la parte dedicata a Brianna e Roger : purtroppo non reggono il confronto con J&C, inoltre trovo molto scorretta la decisione presa da Roger in merito all'articolo di giornale, per non parlare dello squallore della proposta di matrimonio. Sono comunque impaziente di leggere il libro successivo è per questo do 4 stelle.

  • Ozlem
    2019-04-02 20:02

    Oldukça detaylı ve durgun bir kitaptı. Ikinci kitabın daha hareketli ve heyecanlı olmasını bekliyorum.

  • NobilisGughy
    2019-04-20 16:14

    L’America. Sono le immensità del Nuovo Mondo a fare da banco di lavoro in questo sesto volume. Infatti è li che Claire e Jamie proseguono la loro storia, passando di tanto in tanto la palla a Bree e Roger, anch’essi desiderosi di raccontarsi. Tra innumerevoli quanto improbabili avventure, Claire e Jamie iniziano a costruire il loro futuro nelle americhe. E con costruire intendo proprio questo, poiché Jamie e la sua amata, divenuti proprietari di un vasto terreno montuoso e desolato, iniziano a edificarlo. Sorge così la tenuta Fraser’s Ridge, dove la coppia vive lavorando la terra e condividendo i suoi frutti con alcune famiglie di sottoposti. Ad increspare ulteriormente le già inquiete acque della loro vita, ci pensa l’inaspettata ricomparsa dell’affascinante Lord John. Ed egli non è solo… con lui viaggia il figlio adottivo William: frutto dell’occasionale passione carnale tra Jamie e la nobile Ginevra Dunsany, la quale era morta dandolo alla luce. Il bimbo era stato conseguentemente adottato da William e sua moglie Isobel (sorella di Ginevra), quest’ultima recentemente deceduta durante un viaggio via mare. John, rimasto solo con William, aveva pertanto deciso di raggiungere Jamie e Claire, anche se la motivazione resta tuttora da chiarire…La terra è selvaggia, le difficoltà sono molte e la presenza di tribù indiane, sebbene inizialmente non comporti intralci, sembra infine causare spinose situazioni. E cos’altro poteva aggiungere un po’ di pepe se non un’improvvisa epidemia di morbillo? Nel frattempo Roger e Bree sono alle prese con la loro neonata storia d’amore. Bree è confusa, dilaniata tra la necessità di accettare un padre che non ha mai conosciuto e la nostalgia verso la madre lontana oltre il tempo e lo spazio. Da parte sua Roger, immerso in convinte ricerche, scopre una verità tanto inaspettata quanto crudele.La strada si fa impervia.

  • Francesca
    2019-04-11 21:12

    "Tu sei il mio coraggio, proprio come io sono la tua coscienza", sussurrò. " Tu sei il mio cuore, e io la tua compassione. Nessuno di noi due è completo, da solo: non lo sai Sassenach"Lo so", replicai, e la mia voce tremò. "E' per questo che ho tanta paura. Non voglio essere di nuovo una persona a metà, non potrei sopportarlo." - Jamie e Claire Fraser, pag. 356.Una nuova vita per Jamie, Claire e Ian, nel Nuovo Mondo. Jamie può essere finalmente un uomo libero, in un territorio sconosciuto e ricco di possibilità. Ma prima, l'incontro con la vecchia zia Jocasta, che vorrebbe che il nipote prendesse le redini della sua dimora.Jamie e Claire decidono invece di ricominciare da capo, creando dal nulla Fraser's Ridge, un agglomerato di case sperduto tra le verdi montagne americane. Pirati, indiani, malattie, nonchè il ritorno di Lord John Grey con il figlio di Jamie William sono solo alcuni degli avvincenti avvenimenti che popolano Tamburi d'autunno.Allo stesso tempo, la narrazione si sposta anche su Brianna e Roger e sulla loro storia d'amore nascente...Devo ammettere che anche questa coppia sta iniziando ad appassionarmi un sacco, e sono davvero curiosa di vedere quando lo scozzese si deciderà a dire a Brianna quello che ha scoperto sui suoi genitori, e come la ragazza reagirà...di sicuro, tornerà indietro nel tempo per salvare la loro vita!Io adoro Jamie e Claire insieme, sono sempre più belli, per nulla sdolcinati o scontati, ma sempre appassionati ed unici nella loro grandissima Storia d'amore.Unica pecca: la fine del libro, dovuta all'edizione divisa in 2 parti, una fine che lascia il tempo che trova, nel senso che non vi è conclusione, ma si capisce subito che bisogna leggere al più presto il proseguimento della vicenda in Passione oltre il tempo...cosa che farò al più presto!Saga che non delude davvero mai!!!

  • Debora M | Nasreen
    2019-04-15 13:19

    Si potrebbe pensare che dopo aver abbandonato, apparentemente per sempre, le montagne scozzesi la Gabaldon non sarebbe più in grado di coinvolgere ed affascinare il lettore. La poesia della terra di James Fraser ci ha catturati e conquistati senza possibilità d'appello ma, sorprendentemente, anche l'America coloniale ha un fascino tutto suo in grado di carpire il lettore e avvolgerlo nelle sue spire.Clare, che questa sembra giocare in casa - anche se diverse decine di anni prima -, sembra molto spesso avere la meglio su James. Ormai entrambi quasi cinquantenni sono alle prese con il bisogno di riscoprirsi dopo vent'anni di separazione, il bisogno di costruirsi un futuro e, soprattutto James, con il bisogno di poter garantire alla sua adorata Clare qualcosa di sicuro e concreto.Mentre nel passato entrambi si rimboccano le maniche per partire da zero in America la Gabaldon ci riporta nel futuro, da Bree e Roger. Momento molto sentimentale e decisamente appropriato, Brianna, ormai sola, non riesce realmente ad accettare la partenza della madre e, soprattutto, che questo "James" sia in realtà il suo vero padre. Sembra oscillare fra la curiosità, l'odio e il senso di perdita. Veramente bello e, soprattutto, verosimile.E quando Roger scoprirà che Clare e James, nel passato, corrono un pericolo mortale deciderà di fare qualcosa, un singolo atto, che si ripercuoterà fortemente su tutto il seguito del libro, perfino del successivo.Bree parte, senza dirgli nulla.... ma perchè? E soprattutto, cosa deciderà di fare?Assolutamente bello e coinvolgente. Non ho faticato affatto a leggerlo, ansi, la necessità e il desiderio di vedere questo fatidico "incontro" tiene incollati per tutta la durata del romanzo.