Read Occidente estremo: il nostro futuro tra l'ascesa dell'impero cinese e il declino della potenza americana by Federico Rampini Online

occidente-estremo-il-nostro-futuro-tra-l-ascesa-dell-impero-cinese-e-il-declino-della-potenza-americana

«Fu nel 2009 che lasciai Pechino per New York. Per me era un ritorno negli Stati Uniti. Avevo già vissuto sull'altra costa, a San Francisco, fino al 2004. In mezzo, quei cinque anni in Cina sono stati lunghi quasi quanto un secolo. Non per me: per i rapporti di forza tra Asia e Occidente. Lasciai la California quando ancora la Cina era un'allieva, impegnata a emulare il ma«Fu nel 2009 che lasciai Pechino per New York. Per me era un ritorno negli Stati Uniti. Avevo già vissuto sull'altra costa, a San Francisco, fino al 2004. In mezzo, quei cinque anni in Cina sono stati lunghi quasi quanto un secolo. Non per me: per i rapporti di forza tra Asia e Occidente. Lasciai la California quando ancora la Cina era un'allieva, impegnata a emulare il maestro americano. Ho ritrovato un'America stremata dalla più grave crisi economica dopo la Grande Depressione. Una crisi che la Cina ha evitato, in modo magistrale, usando le leve del suo capitalismo di Stato. Così la storia ha avuto un'accelerazione improvvisa. Era chiaro che il XXI secolo sarebbe stato asiatico, ma in poco tempo lo scatto dell'Oriente ha dato la sensazione che i giochi siano già fatti. La Cina sembra padrona del proprio futuro, lanciata in una modernizzazione che brucia le tappe, l'America si trascina faticosamente fuori dal tunnel.» Che gli Stati Uniti siano in declino è un dato di fatto. La parabola dell'impero americano non è diversa da quella di altri imperi per i quali la crescita eccessiva dell'estensione territoriale e l'ambizione egemonica si sono trasformati in un drammatico fattore di debolezza verso l'esterno e di fragilità al proprio interno. L'America che Federico Rampini ritrova dopo cinque anni trascorsi nel cuore della tumultuosa crescita cinese è un paese in cui il debito pubblico e i tagli feroci hanno reso ogni infrastruttura fatiscente, in cui strade, metropolitane e ospedali non sono paragonabili a quelli realizzati nelle grandi capitali asiatiche. La Cina, invece, spinge ormai la sua influenza fino a luoghi insospettabili. La «fabbrica del mondo» si sta rapidamente convertendo in «fabbrica di idee», in un'economia sempre più avanzata e ambiziosa, capace di essere competitiva anche in ambiti creativi, progettuali e persino culturali. Eppure, insospettabilmente, l'America, forse proprio perché attraversata da una fase di decadenza, è diventata anche il laboratorio in cui si elaborano nuovi stili di vita, nuovi modi di rapportarsi all'ambiente, nuove forme di produzione e di consumo sostenibile. Occidente estremo è un mosaico di esperienze vissute, di luoghi e di personaggi incontrati nei due imperi incompetizione. È il racconto, tra Est e Ovest, del futuro che si sta spalancando davanti a noi. Un futuro fatto di grandi scenari politici ed economici, ma anche di città che si trasformano in giardini, di idee rivoluzionarie che giovani ricercatori, spesso asiatici, sanno far germinare in università americane, di uomini che hanno riscoperto il valore di riparare i propri oggetti quotidiani da sé. «A New York ho la sensazione di essere al centro del mondo. Per un giornalista italiano è evidente: tutto ciò che accade negli Stati Uniti fa notizia, acquista immediatamente una grande visibilità, "fa tendenza". A torto o a ragione, una foglia d'acero che cade a Central Park provoca un'onda d'aria che si trasmette attraverso gli oceani. Se l'America è in declino, la sua è una magnifica decadenza. Potrebbe perfino farci bene, a tutti»....

Title : Occidente estremo: il nostro futuro tra l'ascesa dell'impero cinese e il declino della potenza americana
Author :
Rating :
ISBN : 9788804603337
Format Type : Paperback
Number of Pages : 300 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

Occidente estremo: il nostro futuro tra l'ascesa dell'impero cinese e il declino della potenza americana Reviews

  • Emanuela
    2019-04-11 10:15

    Questo libro è un mucchietto di tasselli posti sul piano pronti per la creazione di un mosaico che ciascuno assembla in una prova di fantasia, dando più importanza ai pezzi che luccicano, i grandi eventi che hanno visibilità sui media mondiali, piuttosto che a quelli dalle tinte tenui, ovvero, quelli individuali o di piccoli gruppi nascenti per ideali o per necessità.In ogni caso il reporter che ha raccolto i pezzetti di storia ha svolto a pieno il proprio dovere, raccontando a noi stanziali cosa succede nel mondo, di quali forze si stiano sprigionando dai due grossi blocchi di potere che si sono delineati in questo scorcio di secolo, la Cina e gli USA e in che modo queste due potenze sono in campo con i loro modelli politico, economico e sociale, a volte divergenti, altre strettamente connessi.Gli argomenti sono tanti, alcuni inquietanti come il pezzo d'esordio "Al cinema con la balena" che mostra una decadenza fisica nonché psichica dell'americano obeso, altri più rassicuranti come "Il futuro è dei dilettanti eccellenti" in cui è manifesta la volontà di sostituirsi alla standardizzazione ed omologazione dettata dal marketing globale. Ma tutti sono interessanti.Bella lettura, a dimostrazione che la realtà riesce sempre a stupire, nel bene così nel male.

  • Barbara Ab
    2019-04-18 11:21

    Un’accozzaglia di opinioni sull’occidente e l’oriente probabilmente tratte da articoli precedentemente scritti. Oramai datato sotto molti aspetti. Personalmente l’ho trovato deludente, e datato oramai, perchè troppo impregnato dall’esperienza personale di Rampini: se un suo amico americano gli chiede aiuto per trovare lavoro al figlio appena laureato in matematica il problema non penso sia nel mercato del lavoro degli USA ma nell’avere un figlio deficiente.

  • Mosco
    2019-04-12 15:18

    frammentario, ovviamente, visto che e' composto da articoli più o meno bene cuciti assieme. A tratti interessante, a tratti notizie strasentite, superficiale e piuttosto presuntuoso. Consiglierei infatti i grandi dell'economia mondiale di chiamarlo a consulto, perché la sue certezze sull'evoluzione del mercato e della cultura cinese e americana, possono chiarir loro le idee sul nostro futuro. Questo è il terzo tuo libro, Rampini, che leggo. Credo che per il futuro mi limiterò a leggerne il blog. Vado va, che per oggi lo voglio finire: ho qualcosa di succoso sul comodino che mi aspetta! Finito. E vissero tutti felici e contenti e ottimisti.

  • Massimo Monteverdi
    2019-04-07 12:35

    Il caleidoscopio di storie dall'estremo occidente proposto nel libro è raccontato con l'occhio attento e infinitamente curioso di chi ha vissuto davvero e a lungo al di là e al di qua del Pacifico. Nella prosa minuziosa ed equilibrata di Rampini scorre la Storia dell'umanità prossima ventura, sempre più interconnessa o altrimenti destinata all'irrilevanza.

  • 61pat
    2019-04-11 10:17

    Non leggo mai saggi, preferisco di gran lunga i romanzi, ma questa volta ho divorato questo libro di Rampini. Veramente bello, scritto magistralmente e pieno di informazioni su quello che sta succedendo sia in america che in oriente.